Recensioni

giovedì 26 ottobre 2017

Recensione: "Midnight Jewel" di Richelle Mead

Carissimi lettori,
eccomi, finalmente, a parlarvi di "Midnight Jewel", di Richelle Mead, che è uscito ieri per Edizioni LSWR. Dopo aver letto il primo romanzo di questa splendida serie della Mead ed essermi innamorata della storia e delle ambientazioni, non vedevo l'ora di leggere questo secondo capitolo e di approfondire il personaggio di Mira, che mi era sembrato molto interessante. Effettivamente così è stato. Si è rivelato un bellissimo personaggio e la sua storia mi ha forse coinvolta più di quella di Adelaide. Vi lascio con la mia opinione del romanzo, ringraziando di cuore la casa editrice per avermi dato l'opportunità di leggerlo in anteprima.

Midnight Jewel
di Richelle Mead


Serie: The Glittering Court #2
Prezzo: 16,90 euro
Pagine: 432
Genere: fantasy, young adult
Editore: Edizioni LSWR
Data di pubblicazione: 25 Ottobre 2017


Mira non è come le altre ragazze della Corte Scintillante. È sopravvissuta a una guerra, è stata cacciata dalla sua terra natale e scaraventata in un paese dove ha imparato a combattere contro le tante ingiustizie che la circondano. Nel Nuovo Mondo, Mira progetta di guadagnarsi il riscatto dal contratto di matrimonio e di essere finalmente libera. A bordo della nave, si propone come informatrice a un passeggero, il sardonico e distaccato Grant Elliott, che ha scoperto essere una spia della prestigiosa agenzia McGraw oltre che il suo lasciapassare per la libertà. Saltata la copertura, Grant non ha altra scelta se non ingaggiarla. Mira si applica giorno dopo giorno per imparare l’etichetta e le usanze che le permetteranno di guadagnarsi l’anonimato. Di notte indossa una maschera e scivola in città, per combattere l’ingiustizia e la corruzione a modo suo, impressionando Grant con le sue straordinarie capacità e intuizioni sui fermenti di rivolta. Ma la cospirazione non è la sola cosa con cui dovranno combattere… Nessuno dei due può ignorare l’attrazione che divampa tra loro, talmente intensa da minacciare di far crollare tutto quello per cui Mira ha lavorato con tanto impegno. Avendo la libertà finalmente a portata di mano, potrà rischiare tutto per amore?

Ho iniziato a leggere Midnight Jewel non appena mi è arrivato e non sono più riuscita a staccarmene, tanto la storia di Mira mi ha coinvolta. Il secondo volume della bellissima serie The Glittering Court è appassionante quanto il primo, se non di più. Di Mira sapevamo ben poco, il suo personaggio, spesso elusivo, ci aveva incantato per lo spirito ribelle ma rimaneva un enorme mistero. Finalmente, in questo capitolo dedicato interamente a lei, conosciamo meglio questa ragazza sirminicana, che sfuggita ad un paese in guerra e a una vita difficile, viene accolta nella Corte Scintillante, dove le si prospetta un futuro migliore e un matrimonio vantaggioso. Sebbene il suo scopo sia quello di guadagnare abbastanza denaro per riscattare il debito del fratello, che sconta una pena dura a causa di un terribile crimine in cui è stato coinvolto, in realtà non è il matrimonio il suo principale interesse. Mira non ama stare al centro dell'attenzione, non ama i balli e i convenevoli. Il suo animo inquieto e ribelle la spinge sempre alla ricerca di avventura, di personali battaglie da combattere. Ecco perché finirà a lavorare per Grant Elliott, un attraente e cinica spia, che la assolderà per stanare insieme a lui una cospirazione. Grant le insegnerà i trucchi del mestiere e Mira si rivelerà un'allieva attenta e indispensabile, capace persino di superare il maestro. Ma questa forzata vicinanza non farà che acuire l'attrazione che provano l'uno per l'altra dal primo giorno in cui si sono conosciuti. Entrambi, però, le resistono più che possono, sminuendo un sentimento che invece diventa sempre più forte e importante.
Grant è restio a qualunque dimostrazione d'affetto, è un uomo prima di tutto dedito ai suoi scopi e poi ci sono certe cicatrici del passato che fanno ancora male e che preferisce tenere nascoste. Grant è l'uomo dai mille volti e allo stesso tempo un fantasma, senza una vera identità. Questa cosa pesa terribilmente sulla sua coscienza e sulle sue scelte, portando Mira a struggersi per quell'uomo meraviglioso ma fin troppo sfuggente. La loro storia è fatta di battibecchi, tensione e dialoghi infuocati, ma anche momenti di travolgente passione e altri di inaspettata tenerezza. Tra gli alti e i bassi di questo rapporto così difficile, Mira si concederà, però, una nuova fuga, delle diverse emozioni, un'altra causa per cui lottare, unendosi al pirata Tom Maniche Corte e ai suoi uomini. Lui la introdurrà nel suo mondo, fatto di missioni ardite, furti e scorribande, facendola diventare una leggenda, una benefattrice, amata da chi subisce le ingiustizie, che in lei vede un angelo protettore. Esaltata dai nuovi risvolti della sua vita, Mira cercherà di trovare un equilibrio, tra balli, missioni segrete e travestimenti, senza rendersi conto di accumulare segreti su segreti con cui, prima o poi, dovrà fare i conti. E dovrà farli anche col suo cuore, che non ne vuole sapere di mettere da parte Grant che, seppure si comporta in modo burbero, è sicura tenga a lei quanto lei tiene a lui.
Ho veramente adorato Midnight Jewel, non posso dire diversamente. All'inizio sembrava un po' lo stampo di The Glittering Court ma da un punto di vista diverso, poi le cose si sono improvvisamente fatte più interessanti. La storia di Mira, ragazza dal carattere selvaggio, impavida e appassionata, prende il sopravvento sulle vicende di corte, e tutti i suoi misteri, quelli che nel primo libro ci hanno condotto a mille domande, vengono lentamente spiegati. Le sue sparizioni, le sue fughe notturne, tutto ruota intorno al suo segreto lavoro di spia. Dimenticate tutti quei dettagli della Corte Scintillante che più avete amato nel primo libro, perché Mira è un personaggio completamente diverso dalla pacata e raffinata Adelaide e non se ne starà a fare gran mostra di sé ai ricevimenti, quando ha ben altre ambizioni. La sua indole la porterà a mettersi spesso in pericolo, ma il suo coraggio e la sua determinazione le saranno sempre d'aiuto. Sarà impossibile per Grant resistere ad una ragazza come lei, accesa da un fuoco che cattura tutti. Anche il pirata Tom ne resterà affascinato, coinvolgendola nei suoi affari e riconoscendole i numerosi talenti. Ma Mira, ad un certo punto, dovrà scegliere per cosa combattere e se vale la pena farlo mettendo in gioco ogni cosa, persino i suoi valori. Ho amato questo personaggio, in ogni sua parte. The Glittering Court si rivela sempre più una serie eccezionale, ricca di sorprese. Nulla è come ci si aspetta. I balli eleganti sono solo un piccolo frammento di ciò che questi romanzi di Richelle Mead regalano. Stoffe pregiate, gioielli e modi galanti, vengono messi da parte in Midnight Jewel per far spazio a identità fittizie, maschere, coltelli e risse.
Vi innamorerete di Mira, magnifica nelle sue imprese come giustiziera, spia e piratessa, così devota alle sue cause da essere disposta a sacrificare se stessa, a sacrificare la sua felicità per quella degli altri. Un personaggio altruista come pochi, che sarà impossibile non ammirare. E che dire di Grant? Questa volta l'autrice ci regala un personaggio ancora più complesso e molto più presente e caratterizzato. Cupo, tormentato e impulsivo, nasconde mille segreti, convivendo ogni giorno con l'angoscia del loro peso. Vorrebbe fare più di quanto è in suo potere, riappropriarsi di un'identità e aiutare Mira, e dimostrerà alla fine di riuscire a compiere sempre la scelta giusta, anche nelle situazioni più difficili. Mira e Grant li ho adorati insieme. Hanno entrambi un carattere forte e passionale e, dal primo momento, capisci che sono destinati a scontrarsi per poi amarsi. I loro dialoghi sono ipnotici, sempre carichi di tensione e rabbia e cose non dette. L'angst sale alle stelle in quei momenti e per me, che lo apprezzo come il caffè al mattino, non poteva che essere un incentivo a farmi amare ancora di più il romanzo. Sono 432 pagine, forse un po' troppe, la Mead non ci risparmia dettagli e, certe volte, ci fa rivivere momenti che già conosciamo. Ma vale la pena leggerle tutte, affrontare ogni battaglia con Mira, ogni eccitante avventura e ogni emozione che la anima, perché alla fine vi sentirete completamente appagati. La Mead mi aveva già conquistata con The Glittering Court ma Midnight Jewel l'ho trovato più complesso sotto certi aspetti, la parte romance ben sviluppata e anche quella relativa allo spionaggio e alla pirateria. Ha creato un mondo distopico fantasy eccezionale, in cui si mescolano varie culture e religioni, un mondo assolutamente variegato e ricco, di cui scopriamo sempre qualcosa in più. Questo romanzo mi ha completamente assorbita e il merito è solo della Mead, della sua storia sorprendente, del suo stile elegante e dei suoi bellissimi personaggi. Leggete Midnight Jewel e lasciatevi trasportare in un'avventura inaspettata da cui non vorrete più fare ritorno.

Voto: 4.5 Un romanzo scritto con maestria, una storia d'amore unica e indimenticabile.

A presto!
xoxo

Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)