Recensioni

lunedì 25 settembre 2017

Recensione: "Nel profondo della foresta" di Holly Black

Buongiorno, miei cari lettori ^^
Oggi è una giornata temporalesca e sono bloccata in casa dalla pioggia, così ne approfitto per postare questa recensione. Il romanzo è "Nel profondo della foresta", di Holly Black, che ho letto da poco e mi è piaciuto da matti. Finalmente, mi ci sono potuta dedicare, dopo un tempo di corteggiamento che mi è parso infinito. Il romanzo non è bello come me l'aspettavo... di più! Decisamente di più! Una storia magica, che prende spunto dalle fiabe irlandesi e che mi ha incantata dalla prima all'ultima parola.

Nel profondo della foresta
di Holly Black


Titolo originale: The darkest part of the forest
Prezzo: 18,00 euro
Pagine: 243
Genere: fantasy, dark-fantasy, young adult
Editore: Mondadori (collana Chrysalide)
Data di pubblicazione: 11 Aprile 2017



Hazel e il fratello Ben sono cresciuti a Fairfold, una piccola città dove, da tempo, gli umani hanno imparato a convivere pacificamente con le creature fatate della vicina foresta. Un posto diventato meta di tanti turisti curiosi, attratti dalle magie che qui hanno luogo ma in particolare dal ragazzo con le corna che riposa dentro una bara di vetro, la meraviglia più grande di tutte. Affascinati fin da bambini da questa presenza misteriosa, Hazel e Ben hanno provato più e più volte a immaginarne la storia. Nelle loro fantasie il giovane era a volte un principe dal cuore nobile e dalla natura buona e generosa, e altre un essere crudele e spietato. Ora che è cresciuta, però, Hazel pensa che sia arrivato il momento di accantonare tutte quelle fantasie infantili accettando il fatto che, per quanto lo abbia desiderato a lungo con tutta se stessa, il ragazzo con le corna non si sveglierà mai. Un giorno, però, quello che sembrava impossibile accade... sconvolgendo la vita della ragazza, di suo fratello e della loro città. Fiaba moderna dalle sfumature dark, "Nel profondo della foresta" segna il ritorno di Holly Black ai romanzi delle origini che l'hanno fatta conoscere, e amare, dai lettori.

<<Lui era il suo principe, lei doveva salvarlo e lui doveva salvare lei>>.

Holly Black è da sempre una delle autrici che più stimo, una di quelle che scrive esattamente come piace a me e che racconta esattamente le storie che vorrei leggereNel profondo della foresta mi attirava da tempo, dopo che la sua bellissima trama mi aveva rapita e fatto immaginare scenari meravigliosi. A lettura conclusa, posso affermare che le mie aspettative non sono state deluse, anzi, piuttosto, ampiamente ricompensate. Mi sono innamorata di ogni parola, di ogni personaggio, di ogni dettaglio di questa storia, tant'è che ha scalato in poco tempo tutte le mie classifiche personali, piazzandosi ai primi posti tra i libri più belli che abbia mai letto. La storia si apre con un ragazzo addormentato in una bara, nel mezzo della foresta, un giovane bello, con ricci castani a incorniciargli il viso e delle corna a solcarne il capo. Gli abitanti di Fairfold sono abituati alle stranezze, ormai da tempo. Hanno imparato a convivere con il Popolo, le creature magiche che brulicano nella foresta incantata confinante, ne sono affascinati e, allo stesso tempo, le temono. I turisti, attirati da tutte le storie che si raccontano, arrivano a Fairfold curiosi e speranzosi di imbattersi in loro, e poco importa se in questa piccola cittadina alla fine troveranno la morte, ne arriveranno sempre di più. Hazel e Ben amano Fairfold e amano il ragazzo nella bara. Sin da bambini si sono immaginati mille storie su di lui, lo ritengono un principe e sognano di riuscire a liberarlo. Sono cresciuti in quella foresta, cacciando le creature malvagie e fingendosi cavalieri abili e coraggiosi. Ma la foresta nasconde tanti segreti, tanti misteri, e, quando un giorno quella bara di vetro che nessuno era mai riuscito a infrangere viene trovata vuota, per Hazel e Ben comincia la vera avventura.
Questo romanzo mescola in maniera incredibile realtà e fantasia, l'autrice è riuscita a combinare l'elemento magico e fiabesco con l'epoca moderna in cui vivono i protagonisti, dando vita a due mondi contrapposti ma paralleli, che non possono far altro che incantare il lettore. Hazel e Ben sono due personaggi meravigliosi, pieni di talento e passione. Nonostante i genitori, entrambi artisti, abbiano dato loro poche attenzioni, sono cresciuti cavandosela in ogni situazione, aiutandosi sempre l'un l'altro. Ma anche invidiandosi un po'. Hazel ha uno spirito selvaggio e impetuoso, un lato della sua personalità che ha sempre attratto chiunque, soprattutto i ragazzi. Ben, invece, è più sensibile e impacciato, vorrebbe avere la sfrontatezza della sorella con i ragazzi, ma finisce sempre col collezionare delusioni. Le loro vite sono strettamente legate a Jack, migliore amico di Ben. Lui è un changeling, con una storia davvero particolare alle spalle, ma vive ormai tra gli umani, dove si è perfettamente integrato, anche se la maggior parte di loro mantiene le distanze e lo teme. Hazel è profondamente attratta da lui, così diverso e misterioso.
Quando a Fairfold iniziano ad accadere delle terribili disgrazie, gli abitanti ritengono Jack responsabile, ma Hazel, che lo conosce da sempre, si fida di lui e si schiera dalla sua parte. Insieme al fratello Ben, decideranno di indagare su chi possa aver aperto la bara e causato tutte le sciagure abbattutesi sulla loro cittadina. Un mostro oscuro e terribilmente inquietante si aggira per la foresta, ma si è spinto oltre e miete vittime a Fairfold. Sarà davvero lui il colpevole? O sarà colpa del ragazzo con le corna, ridestato dal suo sonno eterno? O forse di Jack, il ragazzo appartenente al Popolo che vive in mezzo agli umani? Tanti i misteri che avvolgono questo romanzo, rendendo l'atmosfera sempre più cupa e intricata. Ma ogni pezzo del puzzle andrà al suo posto e verrà rivelata la verità al momento giusto. Hazel scoprirà di essere diventata ciò che ha sempre sognato d'essere, Ben di poter conquistare il cuore dell'unico ragazzo che lo abbia davvero fatto palpitare, mentre Jack, che ha sempre creduto di essere solo, si renderà conto di avere accanto delle persone che lo amano e che sarebbero pronte a difenderlo a qualunque costo.
Ho amato immensamente il modo in cui l'autrice ha relazionato i protagonisti, a cui si è poi unito anche Severin, quel bellissimo ragazzo che dormiva nella bara e che un principe lo è davvero. Per anni ha ascoltato le confessioni di chi ha pellegrinato fino alla sua bara, comprendendo le emozioni umane e sentendosi quasi parte di quella realtà, con cui ha imparato a empatizzare. Un personaggio davvero unico, che metterà in subbuglio i protagonisti ma li aiuterà anche a capire molte cose. Leggere questo romanzo mi ha fatto davvero sognare. L'ispirazione alle fiabe irlandesi, il principe nella bara, il mostro cattivo, la corte di creature "spaventose, belle e orribili insieme", il re malvagio, ogni dettaglio mi ha accesa di entusiasmo, facendomi desiderare non finisse mai. Un fantasy davvero straordinario, con quel pizzico di dark che mi piace da impazzire e che, se lo amate anche voi, potrebbe diventare la scelta ideale come lettura per Halloween. Ai protagonisti ti affezioni in fretta, perché chiunque è cresciuto immaginandosi, almeno una volta, cavaliere e sognando di risvegliare e sposare un bel principe. Le loro storie sono le storie di ogni bambino, le loro avventure, quelle che avremmo sempre voluto vivere anche noi. Nel profondo della foresta è un romanzo che ti ruba il cuore, che ti fa viaggiare con la fantasia, che ti fa innamorare ed emozionare. Una storia magica, potente, originale, che con delicatezza affronta anche tematiche importanti, fra tutte la diversità. Un libro che vi consiglio assolutamente, se avete voglia di una bella avventura, ma anche di una dolce storia d'amore, d'amicizia e di coraggio.

Voto: 5 tazzine! Un romanzo di una bellezza sconvolgente, capace di regalare momenti indimenticabili.

A presto!
xoxo

Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)