Ultime recensioni

giovedì 13 febbraio 2014

Recensione: "Silver" di Kerstin Gier

Buongiorno followers!
Oggi posto una nuova recensione. Si tratta di un romanzo che ho atteso a lungo di leggere e che ho divorato in un solo giorno. Kerstin Gier è tornata nelle librerie italiane e, dopo il successo de La Trilogia delle Gemme, c'è da scommetterci che, anche stavolta, non deluderà.
Ringrazio la casa editrice per l'ebook fornitomi, in cambio di una recensione onesta.

Silver
di Kerstin Gier


Titolo originale: Silber
Serie: Silber #1
Prezzo: 16,40 euro
Pagine: 323
Genere: fantasy, paranormal, mistery
Editore: Corbaccio (collana Narratori Corbaccio)


Porte con maniglie a forma di lucertola che si spalancano su luoghi misteriosi, statue che parlano, una bambinaia impazzita che si aggira con una scure in mano... I sogni di Liv Silver negli ultimi tempi sono piuttosto agitati. Soprattutto quello in cui si ritrova di notte in un cimitero a spiare quattro ragazzi impegnati in una inquietante cerimonia esoterica. E questi tipi hanno un legame con la vita vera di Liv, perché Grayson e i suoi amici sono reali: frequentano la stessa scuola, da quando Liv si è trasferita a Londra. Anzi, per dirla tutta, Grayson è il figlio del nuovo compagno della mamma di Liv, praticamente un fratellastro. Meno male che sono tutti abbastanza simpatici. Ma la cosa inquietante - persino più inquietante di un cimitero di notte - è che loro sanno delle cose su Liv che lei non ha mai rivelato, cose che accadono solo nei suoi sogni. Come ciò possa avvenire resta un mistero, esattamente il genere di mistero davanti al quale Liv non sa resistere...

<<In cinque hanno rotto il sigillo, in cinque hanno prestato giuramento e in cinque apriranno il cancello, come sta scritto.>>

Kerstin Gier è una garanzia, sappiatelo. Tutto quello che scrive è destinato al successo. Silver è il primo libro di una nuova trilogia di questa autrice bravissima e carismatica, la Trilogia dei Sogni, una serie per lo più destinata ad un pubblico giovane, ma alla quale anche i grandi non sapranno resistere! La Gier è una fonte inesauribile di fantasia e ci trasporta in un mondo irresistibile, fatto di luoghi onirici, di misteri e di riti segreti e pericolosi. Un mix di avventura e umorismo che vi conquisterà, vi travolgerà e vi lascerà con quella voglia insaziabile di sapere come proseguirà la serie.
I suoi personaggi sono brillanti, i dialoghi divertenti e appassionanti, le atmosfere fantastiche e intriganti, difficilmente questo romanzo vi deluderà. Io ne sono rimasta affascinata, adoro lo stile dell'autrice, ma soprattutto il modo in cui riesce a coinvolgere il lettore, a farlo sentire a suo agio anche in mezzo ad un branco di personaggi un po' bizzarri e decisamente singolari.
La protagonista è Liv Silver, una quindicenne non particolarmente attraente, ma molto interessante, sarcastica al punto giusto, appassionata di misteri (il suo idolo è Sherlock Holmes) e dotata di una naturale curiosità che sembra sempre non riuscire a tenere a freno. Forma una coppia formidabile con la sorella minore Mia, simpatica, spigliata, senza peli sulla lingua. Le due sono molto unite e complici, si capiscono al volo e adorano le indagini. Insieme sognano di mettere radici una buona volta, insieme alla madre, che da anni, per via del suo lavoro, le trascina da un capo all'altro del mondo. Adesso la madre ha un nuovo compagno e le aspetta una vita in Inghilterra. Sebbene Mia e Liv fantastichino su una villa immersa nella campagna inglese, dovranno accontentarsi di un appartamento a Londra da condividere con il compagno della madre, i suoi due figli, Florence e Grayson, un gatto e una cuoca, oltre che la loro bambinaia Lottie e la cagnetta Buttercup. Mi ha divertito molto leggere di questa famiglia "allargata", molte scene sono davvero esilaranti, i personaggi sono ironici e un po' eccentrici, a volte (Lottie è assolutamente adorabile, specie nella sua infatuazione per Charles, il fratello del patrigno di Liv). E' in questi momenti che viene fuori, ancora di più, l'umorismo della Gier, che da il meglio di sé nelle scene corali, nei dibattiti accesi, durante i quali succede di tutto e il lettore non riesce a smettere di ridere. Certo, questo romanzo è molto lontano dalla Trilogia delle Gemme. Quella è, secondo me, una saga impareggiabile. Però, non si può negare che l'impronta della Gier sia invisibile, anzi ancora una volta dimostra il suo talento e ci regala momenti spassosi e indimenticabili.
La storia, una volta entrata nel vivo, ci permette di esplorare una dimensione nuova, una realtà onirica, affascinante, e lo faremo tramite Liv, che si ritroverà inaspettatamente ad affrontare quel mondo.  Liv fa da sempre sogni vividi e particolari, ma mai le era successo di sapere in sogno cose che nella vita reale non conosce. Ecco perché inizierà a farsi molte domande e a desiderare di indagare su ciò che di strano le accade in sogno.
Tutto sembra iniziare quando fa la conoscenza di quattro ragazzi a scuola, belli, super desiderati e affermati, ma molto, molto misteriosi. Del gruppo fa parte anche il neo-acquisito fratello Grayson. Liv li incontra nei suoi sogni, ma ci sono così tanti dettagli in essi che non possono essere ignorati. Non si tratta di sogni normali... è come se tutto fosse reale in quel mondo, come se ciò che sogna accadesse davvero. C'è una spiegazione a tutto questo, però, e solo un'indagine accurata potrà portarla a delle risposte, oppure dovrà andare dritta alla fonte....
Un corridoio su cui affacciano tante porte e ognuna conduce in un luogo diverso, un rito per invocare un demone, dei ragazzi con una maledizione addosso e alla ricerca di un modo per rimediare... Tanto, tanto mistero in questo romanzo, a partire dal demone stesso che non sapremo mai se esiste davvero o no (almeno per il momento :P). L'autrice ci porta a scoprire piano piano cosa si nasconde nel mondo dei sogni dei nostri protagonisti, senza però rivelarci tutto. La trama è ben costruita e lascia numerose domande in sospeso a cui sono sicura troveremo risposta nei prossimi libri. Il libro è scorrevole, si legge in pochissimo tempo, e più si procede nella lettura più viene voglia di leggere e scoprire cose nuove. Ma, come vi ho già detto, non tutto verrà rivelato in questo primo romanzo della serie. E' come se fosse solo un romanzo di presentazione, in cui ci vengono introdotti i fatti, i personaggi, lo scopo della loro impresa. I loro desideri sono solo accennati, qualche episodio viene raccontato in maniera deliberatamente? sbrigativa e non abbiamo il tempo di fare congetture che il romanzo è già finito. Non sono rimasta perplessa dal romanzo, nonostante tutto ciò. Anzi, mi è piaciuto parecchio! Secondo me, la Gier ha pianificato una trilogia incredibile, che renderà molto di più dal prossimo libro in poi. In questo, però, ci ha dato modo di farci un'idea di quello che ci aspetta e ci ha presentato un mondo e dei personaggi davvero affascinanti. Liv, sinceramente, non è al livello di Gwendolin della Trilogia delle Gemme, anche se il suo spirito leggero e sarcastico la rispecchia abbastanza, però Mia è sicuramente un personaggio più riuscito, più ironico, più simpatico. Giuro che l'ho adorata in ogni momento! *_*
Per quanto riguarda i maschietti del romanzo... beh, c'è proprio l'imbarazzo della scelta! Grayson, Henry, Jasper e Arthur sono dei ragazzi bellissimi, campioni di pallacanestro e popolari anche tra le ragazze della scuola. Fanno strage di cuori ad ogni loro passaggio e persino Liv si ritroverà a perdere la testa per uno di loro. Sebbene la parte romance non sia predominante su quella mistery, il romanzo promette di non annoiare mai, la lettura è fluida e intrigante e vi assicuro che una volta finito ne vorrete ancora. Sinceramente quel "l'avventura continua" mi ha davvero spiazzata, adesso muoio di curiosità, quindi spero non debba passare troppo tempo prima di scoprire cosa accadrà ai nostri ragazzi e che ne sarà del loro patto con il demone...
Vi consiglio questa lettura? Decisamente sì, se amate l'avventura, il genere young adult e i misteri. Ma soprattutto se avete voglia di un libro leggero e spassoso.


Voto: 4 tazzine! Un romanzo fresco e divertente! :D

A presto!
xoxo








6 commenti:

  1. Sono destinata a finire in bancarotta. Lo so.
    *aggiunge Silver ai libri da comprare*

    RispondiElimina
  2. Ce l'ho già nella lista di libri che dovrò comprare a inizio marzo!! *-* Non vedo l'ora di leggerlo!! *-*

    RispondiElimina
  3. non potevo che aspettarmela una recensione così su un libro della Gier..... il suo umorismo "all'inglese" mi fa impazzire

    RispondiElimina
  4. Ho finito da poco la precedente trilogia, penso che leggerò anche questa.

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)