Ultime recensioni

mercoledì 29 gennaio 2014

Recensione in anteprima: "Onyx" di Jennifer L. Armentrout

Buon pomeriggio, cari followers!
Eccomi a parlarvi di un romanzo che ho letto in un soffio e del quale volevo condividere con voi la mia opinione a caldo. Approfittando di una serata libera da altri impegni, ieri sera sono riuscita a scrivere questa recensione e prometto che presto arriveranno puntuali anche tutte quelle in arretrato, che sono davvero tante! (la foto postata ieri su Instagram era abbastanza eloquente:P)
Ringrazio innanzitutto la Giunti Y che mi ha dato l'opportunità di leggere in anteprima "Onyx", il secondo romanzo della serie "Lux" di Jennifer Armentrout, in cambio di una recensione onesta.
Beh, il mio parere su questo romanzo non può che essere assolutamente entusiastico, dal momento che l'ho adorato in tutto e per tutto, anche più di "Obsidian" (QUI la mia recensione). E, adesso, muoio dalla voglia di leggere "Opal", che spero venga pubblicato presto, l'attesa potrebbe essermi fatale! Se non l'avete ancora letto, non potete capire... fortuna che esce oggi, vi consiglio di correre in libreria ad accaparrarvi la vostra bella copia!

Onyx
di Jennifer L. Armentrout


Serie: Lux #2
Prezzo: 12,00 euro
Pagine: 336
Genere: sci-fi, paranormal romance
Editore: Giunti (collana Y)
Data di pubblicazione: 29 Gennaio 2014

Avere un legame con Daemon Black è proprio un bel guaio... Daemon è determinato a dimostrare che ciò che prova per me è qualcosa di più della nostra bizzarra connessione aliena. Lo so, dovrei proprio rinunciare a lui, però negli ultimi giorni è così... passionale! Ma abbiamo problemi più gravi. Molto più gravi. In città si aggira qualcosa di minaccioso: il Dipartimento della Difesa è qui. Se dovesse scoprire i poteri di Daemon e la nostra relazione, non avrei scampo. E nemmeno lui. In più a scuola c'è un ragazzo nuovo che nasconde un segreto. Lui sa cosa mi è successo e può aiutarmi, ma dovrei mentire a Daemon e stare lontano da lui. Come se fosse possibile. Contro ogni buon senso, mi sto innamorando di Daemon. Perdutamente. Poi, all'improvviso, cambia tutto. Ho visto qualcuno che non dovrebbe essere vivo. E devo dirlo a Daemon, anche se so che non smetterà mai di cercare la verità. Che cosa è successo a suo fratello? Chi lo ha tradito? E che cosa vuole il Dipartimento della Difesa da loro e, soprattutto, da me? Nessuno è ciò che sembra. E non tutti sopravviveranno alle bugie.

Lui accennò un sorriso poi alzò lo sguardo. Spalancò gli occhi e allora capii che avevo ragione, Daemon era lì. Non volevo girarmi, ma non potevo non farlo.
Fu come essere colpiti da un fulmine. Detestavo l'effetto che mi faceva, ma allo stesso tempo mi entusiasmava. Con lui nulla era semplice.

Bisogna ammetterlo: Jennifer L. Armentrout ci sa fare! La sua serie ha una marcia in più, i suoi personaggi sono carismatici e il suo stile è assolutamente ammaliante. Amo questa autrice! Non smetterò mai di ringraziare la Giunti per averla portata in Italia, per averci permesso di conoscere i Luxen e, in particolare, Daemon Black! Ok, prima di addentrarmi nella recensione vi avviso: molto probabilmente sarà piena di fangirlismo puro verso questo personaggio, sarà pieno di OH e OMG e stelline e cuoricini e compagnia bella. A chi non sta bene, si astenga dal leggerla. Io, purtroppo, non riuscirò ad astenermi dall'esprimere il mio amore per un personaggio che ho amato da impazzire. Che ci posso fare? Oggi mi trovate in fase di sclero totale! :P
Non è passato molto tempo dall'uscita di Obsidian, per fortuna, che la Giunti ha pubblicato prima Shadows e poi Onyx (oggi), rispettivamente il prequel di Obsidian e il seguito. Ho letto Shadows spinta come sempre da grande entusiasmo, ma purtroppo, non mi ha fatto l'effetto che desideravo. La coppia Dawson-Bethany non è riuscita a coinvolgermi, non ho trovato nulla del brio e del fascino della coppia Daemon-Katy. Eppure, non mi sono affatto demoralizzata, continuando a confidare in Jennifer e nella sua serie. Adesso, dopo aver letto Onyx, posso dire che Shadows è una lettura assolutamente indispensabile, quindi vi consiglio di leggerlo prima, perché potreste non afferrare molte cose della trama. In questo romanzo si tornerà, infatti, a parlare di Dawson e Bethany, anzi, entrambi avranno un ruolo fondamentale nella storia. Dawson, il gemello "buono" di Daemon, e Bethany, la sua ragazza umana, colei per la quale ha messo in gioco tutto, persino la vita stessa.
In questo romanzo c'è da aspettarsi davvero di tutto, perché i colpi di scena sono sempre in agguato. Anche se, devo dire, che la rivelazione più esaltante è stato il carattere di Daemon. Abbandonati i panni dello stronzo playboy, eccolo, in questo secondo romanzo, rivestirsi di tenerezza e romanticismo, tutto pur di far capitolare la sua adorata Katy. Adesso, lo confesso: io, fossi stata in lei, sarei capitolata prima, lei invece, reduce dai comportamenti per nulla carini di Daemon in precedenza, preferisce mantenere le distanze (anche se resistere alla tentazione è difficile, con lui sempre nei paraggi) e frequentare qualcun altro, qualcuno come lei, che la faccia sentire normale, umana. Blake capita proprio a pennello. E' nuovo a scuola e finisce per legare da subito con Katy. E' bello, simpatico, alla mano. Sembra proprio l'ideale per tenere la mente occupata e non pensare al chiodo fisso-Daemon. Ma lui non sembra dello stesso parere. La gelosia inizierà ad emergere e, tra un tira e molla e l'altro, entrambi dovranno affrontare la realtà: il loro legame è troppo forte per essere ignorato. E non si tratta solamente di quello sorto dopo che Daemon ha guarito Katy, ma è qualcosa di più, è qualcosa di naturale, di vero, di sincero. Un sentimento che spinge prepotentemente e che vuole venir fuori a tutti i costi. Daemon sarà pronto ad esprimerlo... ma Katy? Riuscirà Katy a mettere da parte le sue remore e a fidarsi di Daemon, a lasciarsi andare, ad innamorarsi di lui? A concedergli una seconda occasione?
E' vero che, forse, in Onyx non ho riscontrato tutto quel sarcasmo che ho adorato nel primo libro, ma la storia è ugualmente bella, mi ha catturata dalla prima all'ultima pagina e ho trovato davvero sorprendente l'evoluzione del personaggio di Daemon. OH, il mio adorato Daemon! *_* Se in Obsidian era sexy per quanto era stronzo, qui lo è per quanto è dolce. Mi ha dato una sensazione strana esplorare questo lato di Daemon, il lato di un ragazzo forte, bello e sicuro di sé, che però, dietro la facciata da duro, nasconde un lato fragile e insicuro, nasconde paure, come chiunque altro, e si porta dietro un sacco di responsabilità, specialmente nei confronti di chi ama. Mi ha fatto una tenerezza incredibile ogni volta che si faceva riferimento a Dawson e si riusciva ad intuire la sua sofferenza, il suo senso di colpa. L'ho amato follemente tutte le volte che si è scagliato contro qualcuno per difendere la sua Katy, per proteggerla. E l'ho amato ancora di più quando è riuscito a dimostrare di non essere solo un bellimbusto capace di rubare baci e far palpitare il cuore, ma ha anche saputo fare la cosa giusta al momento giusto, sfidando se stesso, controllando i suoi istinti e tirando fuori un lato cavalleresco inaspettato. Intendiamoci: Daemon non sarà solo questo in Onyx. Sarà anche il tipo ironico e sfacciato di sempre, con i suoi occhi verdi ammalianti e il suo sorriso da infarto, la battuta sempre pronta, così come il pugno. Eh sì, perché, come vi dicevo prima, in questo libro il nostro Daemon dovrà fare i conti con la gelosia, ma non solo. Sulla sua strada e su quella di Katy si materializzeranno parecchi ostacoli. Primo fra tutti, gli strani poteri che lei sembra aver acquisito dopo essere stata guarita da Daemon, poteri incontrollabili, che possono mettere a repentaglio la vita di entrambi e di chi sta loro intorno. E poi c'è il mistero Dawson-Bethany. Che ne è stato di loro? Sono davvero morti o qualcuno li ha rapiti? Ho adorato questo romanzo per la sua imprevedibilità. Nulla e nessuno qui è ciò che sembra! Io amo i colpi di scena e in Onyx ve ne sono parecchi, soprattutto nella seconda parte, dove si susseguono verso un finale assolutamente da panico, uno di quelli che ti fanno saltare in piedi e urlare, per gioia o per sconcerto o per delirio. Insomma, la Armentrout ha lasciato una bella porta aperta per il seguito di questo romanzo e io non vedo l'ora di varcarla e scoprire cosa riserva. Vorrei poter leggere subito "Opal", scoprire cosa accadrà tra Daemon e Katy, se finalmente saranno capaci - oltre che liberi - di vivere la loro storia, se si riuscirà a capire di più su ciò che è successo a Katy e su ciò che l'aspetta.
Il romanzo scorre velocemente, non c'è una sola pagina che mi abbia annoiata. Daemon e Katy si sono confermati una delle migliori coppie di cui abbia mai letto, sono riusciti a farmi ridere, piangere e spaventare, ma soprattutto, sono riusciti a rendere piacevoli due pomeriggi, che avrei voluto fossero stati di più (peccato che non riuscivo a staccarmi dal libro ed è finito in fretta!). Un mix di avventura e romanticismo, una storia intrigante, collegata perfettamente ai libri precedenti, che fa anche la sua bellissima figura sullo scaffale della libreria. E' vero che io sono una fan sfegatata delle cover originali (il modello Pepe Toth trovo sia perfetto per interpretare Daemon! <3 <3), ma quelle italiane sono altrettanto belle. Quella di Onyx poi è incredibile, mi piace da impazzire, sarà per via del rosso, non saprei, sta di fatto che è favolosa. Il rosso è collegato al colore della luce di Daemon quando si trasforma, ma è legato senz'altro anche all'amore, alla passione, a quel sentimento che sembra impossibile  tenere a bada. Daemon e Katy sono fatti per stare insieme, perché, anche se litigano in continuazione, sanno anche come fare pace, si capiscono, si conoscono, si sfidano e sono sempre più uniti, complici più che mai in questo romanzo e pronti a mettere in gioco le loro stesse vite per l'altro. Certo, non deve essere facile avere a che fare con Daemon, sempre pronto a stuzzicare di continuo (la scena del biscotto, quella del famoso video, è presente in questo romanzo ed è da infarto!), a ostinarsi a non indossare magliette anche col freddo polare, a fissarti le labbra come se volesse mangiartele, a girarti sempre intorno per assicurarsi che vada tutto bene... Insomma, Katy non potrebbe proprio lamentarsi, eppure lo fa! Chissà in quante desidererebbero essere nei suoi panni leggendo questo libro! Ho amato anche molto i personaggi secondari, Dee e Adam, in particolare. Nel finale mi hanno proprio commossa. Blake, invece, non mi è andato giù dall'inizio, così come Will e come Ash, che continuo a detestare. Davvero un coro di personaggi caratterizzati molto bene, capaci di suscitare emozioni diverse nel lettore e renderlo partecipe della storia. Onyx è un romanzo leggero, fresco, piacevole da leggere. Sono sempre contenta di leggere romanzi di questo genere, sono più che convinta che facciano bene all'anima. Alla mia di sicuro...
Ancora tanti complimenti all'autrice che ha fatto nuovamente centro con questo secondo romanzo, regalandoci qualche bell'intrigo, interessanti misteri, tanto cardiopalma, scene d'azione e momenti divertenti.
Consiglio a chi ancora non ha fatto la conoscenza di Daemon e tutti gli altri personaggi della Armentrout di precipitarsi in libreria a rimediare, questa serie è davvero troppo carina per ignorarla.





Voto: 4,5 tazzine, la Armentrout genera dipendenza!









1 commento:

  1. Ooooh, devo leggerlo al più presto!! *-* Spero riesca a conquistare anche me!! :D

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)