Recensioni

martedì 15 ottobre 2013

Recensione: "I Protettori dell'Oracolo. Buio" di Patrisha Mar

Buon pomeriggio amici!
Dopo aver pubblicato qualche giorno fa una bella recensione di un fantasy che mi ha fatta innamorare, ecco che oggi vi parlo di un altro romanzo molto speciale. Si tratta de "I Protettori dell'oracolo. Buio", di Patrisha Mar. L'autrice qualcuno la conoscerà già, perché non è esattamente al suo esordio. Insieme all'amica Angela C. Ryan ha pubblicato la serie Black Shadow, riscuotendo moltissimi consensi.
Sono stata molto incuriosita dal suo primo lavoro da solista e, dopo aver fatto una piccola intervista all'autrice (la trovate QUI), ecco che oggi vi posto, finalmente, il mio parere su questo intrigante romanzo...

I Protettori dell'Oracolo. Buio
di Patrisha Mar


Prezzo ebook: 2,99 euro
Prezzo cartaceo: 14,00 euro
Pagine: 182
Genere: urban-fantasy, paranormal romance
Autopubblicato

Bernadette e Benjamin Nicholls sono fratelli, nati per essere Protettori e per combattere i Notturni, mostri nascosti nell'oscurità della notte londinese. Sentono di non avere scelta. La loro vita è votata al sacrificio e alla caccia. Ma un giorno saranno costretti a rimettere in discussione il loro credo e le parole dell'Oracolo, il testo sacro dei Protettori. Due storie d'amore volute dal destino. Due grandi sentimenti che si intrecciano sullo sfondo di una guerra combattuta nell'ombra. Quattro personaggi indimenticabili che vi accompagneranno in un viaggio alla ricerca della verità e della realizzazione dei rispettivi sogni e desideri. Passione, amore, fiducia, dolore e voglia di riscatto nel primo romanzo di una duologia paranormal romance tutta da scoprire.

"I Protettori dell'Oracolo. Buio" è un romanzo che parla di incontri. L'incontro, innanzitutto, tra due generi, l'urban-fantasy e il romance storico, perfettamente amalgamati dall'autrice, che non solo rende convincente l'intera realtà da lei creata, ma riesce a permearla di un fascino incredibile.
E poi vi sono gli incontri tra i protagonisti, quattro vite, quattro identità apparentemente lontane, che il destino sembra non riuscire a tenere separate. Patrisha Mar si è rivelata, a mio parere, una grande scoperta e sono stata contenta di averla conosciuta, perché oltre ad averne apprezzato le qualità come scrittrice, ho avuto modo di constatare che è anche una persona dolce e simpaticissima.
Confesso: l'opera scritta a quattro mani con Angela C. Ryan non l'ho letta, anche se mi ha sempre incuriosita molto (mi riprometto di leggerla al più presto), ma quando ho saputo di quest'altra opera ho voluto leggerla a tutti costi, qualcosa dentro di me mi urlava di farlo. Ebbene, sono rimasta talmente colpita dallo stile della Mar che probabilmente il suo romanzo è uno di quelli che ho letto più volentieri negli ultimi tempi. La limpidezza e la fluidità delle sue parole, il sarcasmo dei dialoghi, la minuzia nelle descrizioni dei personaggi... ogni cosa di questo romanzo mi ha entusiasmato!
La storia, in un primo momento, mi ha ricordato un telefilm che amo molto. Se anche voi, come me, siete appassionati di Supernatural e dei fratelli Winchester, probabilmente riscontrerete un po' di loro in questo romanzo, nei due fratelli protagonisti soprattutto. Bernadette e Benjamin hanno la caccia nel sangue. Sono nati per essere Protettori, così come lo era la loro defunta madre. Essi hanno dei sensi più sviluppati che li aiutano durante la caccia ai Notturni - dei mostri che si celano nell'oscurità - hanno una grande forza, ma soprattutto, non hanno possibilità di scelta. Nessuno è al corrente delle forze oscure che infestano le notti londinesi, solo i Protettori, e spetta proprio a loro eliminare il Male e ogni traccia di esso, in modo che chiunque possa dormire tranquillo nel suo letto, ignaro di ciò che accade veramente fuori, nel buio. Bernadette prende il suo compito molto sul serio. E' abile, intelligente, fortissima. Crede nell'Oracolo, il libro sacro dei Protettori, e nel loro scopo. Benjamin è invece quello un po' più refrattario. Ribelle e diffidente, è stanco della vita come Protettore e sogna sempre di poterci dare un taglio, di essere una persona qualunque, uno che non è costretto a rischiare la vita ogni notte a causa delle parole riportate dall'Oracolo, che per lui è solo un vecchio libro. E' in gamba, è dannatamente in gamba, probabilmente il miglior cacciatore tra tutti i Protettori, ma questo non cambia il rapporto di insofferenza che ha con il suo stile di vita. Lui e Bernadette non potrebbero essere più diversi, eppure il bene che li lega è immenso. Non hanno altri che loro stessi, si sostengono a vicenda e si incoraggiano, si consigliano e si spalleggiano quando cacciano. Sono davvero una coppia formidabile (come i Winchester :P). Ma il destino ha in serbo ben altro per loro e, proprio quando pensano che le loro vite non possano cambiare, che non vi sarà mai nulla che possa distoglierli dai loro doveri, ecco far capolino la forza più irresistibile di tutte, qualcosa contro cui non avranno alcun potere: l'amore.
Abituati a combattere mostri, a nascondere la loro doppia identità, a mascherare la loro vera indole, di fronte a questo sentimento si ritroveranno indifesi. Esso li colpirà in maniera inaspettata, improvvisa, e non avranno il tempo di salvaguadarsi perché lui si sarà già impossessato di tutto il loro essere.
Bernadette lavora come commessa in un negozio di cappelli e sarà in una giornata come tutte le altre che conoscerà Joseph Fitzroy, giovane rampollo di buona famiglia, dai modi raffinati e dal sorriso spiazzante. Per lui il padre ha alti progetti, un matrimonio di convenienza, ma Joseph, dal primo istante in cui posa gli occhi su Bernadette, capisce che non può essere quello il suo destino, può esserlo soltanto Bernadette. E così, complice la sua audacia e il suo immancabile sarcasmo, riuscirà ad avvicinare Bernadette per conoscerla meglio e concedersi la possibilità di un destino diverso, scelto unicamente da lui...
Benjamin è senza dubbio il personaggio che ho amato di più. E' il tipico ragazzo che scatena risse nei pub per puro svago, che si concede piaceri quando e con chi più gli aggrada, che prende la vita alla leggera, ma che, in fondo, ne conosce bene il peso. Non è uno stolto, anzi, è molto in gamba (oltre che sexy da impazzire!), attento cacciatore, protettivo con la sorella, un ragazzo buono che però ne ha passate tante. Quando incontra, per puro caso, Cassandra... quando la vede lì, in mezzo ad una piazza, con la testa rivolta in alto a bearsi del calore dei raggi del sole sul viso, così innocente e così bella, così sola, qualcosa dentro di lui scatta immediatamente e lo costringe a cercarla, a conoscerla. Sboccia dentro di lui un istinto di protezione per quella creatura indifesa che diventerà un nuovo scopo nella sua vita, ma che allo stesso tempo gli darà molto su cui riflettere. Nella vita di un cacciatore non può esserci spazio per l'amore, comprometterebbe ogni cosa, per non parlare del pericolo a cui esporrebbe la ragazza... Ma in mezzo a tanto orrore che è costretto a combattere, a tante avvilenti avventure che si concede, lei sembra rappresentare la purezza e la serenità di cui ha bisogno, colei che potrebbe salvarlo da se stesso e dargli la possibilità di essere migliore. Cassandra è un personaggio che ho trovato assolutamente meraviglioso. E' una ragazza cieca, che non ha avuto una vita facile, ma con una tale forza e un tale coraggio da apparire guerriera al pari di Bernadette e Benjamin. Innamorarsi di lei è facile per il lettore come lo è per il caro Ben, che, dopo averla conosciuta, non riuscirà più a togliersela dalla testa. Il suo desiderio di libertà e di riscatto ne fanno un personaggio unico e indimenticabile.
Gli amori narrati in questo romanzo sono amori che cambiano la vita, sono quelli che capitano una volta sola e che, con una forza indescrivibile, riescono a stravolgerti per sempre. I sentimenti che proveranno i protagonisti saranno nuovi per tutti loro e li investiranno in maniera inaspettata. Quattro vite in un primo momento prestabilite, descritte come se non avessero alcuno sbocco, alcuna alternativa, che però, di fronte all'amore che si presenta in tutto il suo splendore, riescono a prendere una piega del tutto diversa! L'autrice è bravissima nel narrare gli stati d'animo di ognuno dei suoi personaggi. E' attenta ai dettagli, cura molto i dialoghi, sembra di assistere a spezzati di vita vera, di avere realmente davanti agli occhi delle persone in carne e ossa. Quando mi ripeto che sono invece dei personaggi di carta non riesco quasi a crederci. Non sono dei personaggi di carta, questi, sono così vivi, così intensi, così speciali che non possono esserlo!
Sicuramente vi affezionerete ad ognuno di loro, così come farete il tifo per le loro storie... Due storie apparentemente impossibili, in un mondo fatto di segreti e combattimenti nell'ombra, che però si ostinano a crescere, a esistere, a non essere negate. E così, tra sacrifici e tormenti del cuore, Bernie e Ben impareranno a lottare anche con qualcosa di diverso dai mostri, quel qualcosa che li vuole esclusivamente dediti alla caccia e al loro compito di Protettori, lotteranno contro loro stessi, fin quando la battaglia non mostrerà che non ci sono vincitori quando in campo c'è anche l'Amore... quando in gioco c'è la loro felicità. 
Un romanzo davvero appassionante quello scritto da Patrisha Mar, che fa della Londra di fine Ottocento lo scenario in cui si muovono i suoi personaggi ma anche quello in cui si nascondono terribili e oscuri pericoli. Un mix di romance e avventura che troverete assolutamente irresistibile!
Il romanzo termina in maniera brusca (purtroppo!), lasciando il lettore spiazzato, di fronte a delle pagine che effettivamente non ci sono, ma che ci saranno nel seguito, nella seconda parte, "I Protettori dell'oracolo. Luce". Questa duologia vi farà riscoprire il piacere di leggere, con la sua freschezza, la sua dolcezza, il suo carattere. Lo stile elegante e romantico dell'autrice e la sua capacità di farvi totalmente immergere nei personaggi sono un marchio di garanzia assoluta.
Affronterete buio e luce di un'epoca dal fascino ineguagliabile, ma soprattutto di quattro personaggi che vi entreranno nel cuore e lì resteranno.

Voto: 4 tazzine, assolutamente consigliato!




9 commenti:

  1. straordinaria recensione, meritatissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela, ho amato molto il romanzo, non potevo che far trapelare tutto in questa recensione... spero il romanzo abbia il successo che merita e faccia innamorare molti altri lettori! ;)

      Elimina
    2. grazie socia sociosa *________*

      Elimina
  2. Hai amato i miei personaggi tantissimo e ogni parola di questa splendida recensione ne è la prova. Hai reso loro giustizia. Ti ringrazio dal profondo del cuore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patrisha grazie a te per avermi dato tante emozioni e aver creato dei personaggi tanto belli <3 Non vedo l'ora di leggere ancora di loro...

      Elimina
    2. presto li potrai incontrare di nuovo spero per un finale degno della stima che hai riposto nel primo romanzo

      Elimina
  3. bella recensione Franci! ho amato tanto Bene cassandra e anch'io sono rimasta spiazzata dal continua finale, am ormai conosco Patrizia e non ci sono rimasta troppo male! attendo con ansia il seguito!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lara <3 Beh, Ben e Cassandra ruberanno sicuramente ancora tanti cuori, sono davvero magnifici... aspetto anch'io con ansia il seguito, sono sicura che, come questo primo libro, saprà regalarci tantissime emozioni!

      Elimina
    2. menomale che non ci siete rimaste troppo male...pfiuuu :)

      Elimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)