Recensioni

sabato 28 settembre 2013

My Special Review: "Unspoken" di Sarah Rees Brennan


Buonasera caffeinomani! :D
Oggi ho una bella recensione per voi... Lo so che ultimamente ve le ho fatte un po' desiderare, ma dalla prossima settimana avrò molto più tempo libero e mi dedicherò interamente al blog!
Il libro di cui vi parlo oggi è un romanzo in lingua, che ho letto dietro consiglio di un'amica. Consiglio che ho avuto modo di apprezzare moltissimo, dal momento che non solo ho adorato il romanzo, ma mi sono letteralmente innamorata di questa serie, al punto da farmi anch'io paladina della petizione in corso per farla pubblicare in Italia (trovate i dettagli alla fine del post).
Per l'occasione - e visto che si sta avvicinando ottobre e sono previste tante novità sul blog - ho deciso di anticiparvene una, ovvero questa rubrica dedicata a delle recensioni speciali, quelle delle mie letture in lingua. Il mio obiettivo è di curarla mensilmente, ma spero di potervene regalare anche più di una al mese :P
E, adesso, veniamo al libro in questione. Ormai ne ho parlato e riparlato, specialmente su facebook, e vi ho dato un po' il tormento, ma dovete capire che da quando ho scoperto la serie di Sarah Rees Brennan mi sono prefissa di farla conoscere il più possibile. Quindi leggete la recensione e se pensate che questo libro debba essere pubblicato qui da noi, firmate la petizione e diffondete più che potete!
Unspoken vi farà innamorare, così come ha fatto innamorare me, ne sono sicura! ^_^

Unspoken
di Sarah Rees Brennan

Serie: The Lynburn Legacy #1
Prezzo brossura: 7,91 euro
Pagine: 384
Genere: Gothic, Paranormal, Mistery
Editore: Simon&Schuster Childrens Books
INEDITO IN ITALIA


Kami Glass è innamorata di qualcuno che non ha mai incontrato... un ragazzo con cui parla nella sua testa da quando è nata. Durante l'infanzia lei non teneva nascosto il suo amico immaginario e questo l'ha resa un po' un'estranea nella sua sonnolenta cittadina inglese Sorry-in-the-Vale. Eppure, Kami non ha sofferto molto per il fatto di non essere adattata. Lei ha una migliore amica, dirige il giornalino scolastico, ed è solo occasionalmente che viene scoperta a parlare con se stessa. La sua vita è in ordine, proprio nel modo che le piace, nonostante la voce nella sua testa. 

Ma tutto cambia quando i Lynburn ritornano. 

La famiglia Lynburn è proprietaria dello spettacolare e sinistro maniero che sovrasta Sorry-in-the-Vale da secoli. Le misteriose gemelle che hanno abbandonato la loro ancestrale casa una generazione fa sono tornate, insieme ai loro figli adolescenti, Jared e Ash, uno dei quali è stranamente familiare a Kami. Kami non è una che fugge dall'ignoto - infatti è determinata a scoprire le risposte a tutte le domande che Sorry-in-the-Vale sta improvvisamente ponendo. Chi è il responsabile delle azioni sanguinarie nelle profondità delle foreste? Cosa nasconde la sua stessa madre? E adesso che il suo amico immaginario è diventato un ragazzo reale, lo ama ancora? Lo odia? Può fidarsi di lui?
(Trama tradotta da me)

<<Forest deep, silent bells
There's a secret no one tells
Valley quiet, water still
Lynburns watching on the hill
Apples red, corn gold
Almost everyone grows old.>>

Una città misteriosa, una famiglia piena di segreti e inquietanti misteri da risolvere sono solamente una piccola parte di ciò che può offrirvi la lettura di Unspoken. A differenza di molti altri young adult, questo romanzo non è per nulla scontato e promette di sorprendere il lettore fino all'ultima pagina. Le atmosfere gotiche di Unspoken mi hanno un po' ricordato quelle della serie Caster Chronicles, anche se lì ci trovavamo nel South-Carolina mentre qui a Sorry-in-the-Vale, una piccola cittadina inglese, luogo di campagna, circondato da foreste profonde e inquietanti. Oltre all'originale ambientazione (diciamolo chiaramente, il South-Carolina aveva anche un po' stufato:P), in questo libro c'è tutto ciò che un lettore può desiderare: dialoghi brillanti, stile limpido e scorrevole, trama intrigante e protagonisti interessanti. Ho letto in pochissimi giorni questo libro e non vedo l'ora di tuffarmi nella lettura del secondo libro, "Untold", uscito proprio qualche giorno fa! (Toh, che fortuna!:P)
Il romanzo si apre con l'intenzione della protagonista, Kami Glass, una diciassettenne di origini giapponesi con la passione per il giornalismo e le investigazioni, di scoprire la storia - o meglio, i misteri - del luogo in cui vive. La città è stata fondata dalla famiglia Lynburn e su di loro se ne dicono davvero tante.

<<Today, after seventeen years in America, Marigold Lynburn’s daughters have returned to Sorry-in-the-Vale. If the family does have any dark secrets, dear readers, you can have faith that I will uncover them.>>

Essere a capo del giornalino scolastico, dà a Kami quella libertà indispensabile per poter indagare liberamente su ciò che desidera, e ciò che lei desidera di più al mondo è scoprire che segreti nascondono i Lynburn.

<<The Lynburn have "dark secret" written all over them.>>

 I Lynburn sono una famiglia molto facoltosa, proprietaria di un maniero immenso che sovrasta l'intera città e, dal giorno in cui essi fanno ritorno a Sorry-in-the-Vale, cominciano ad accadere strane cose e anche un po' spaventose... Saranno solo delle coincidenze o davvero questa famiglia nasconde qualcosa di oscuro?
L'alone di mistero che li circonda rende l'intero romanzo davvero avvincente, perché non c'è nulla che venga rivelato troppo in anticipo, l'autrice calcola con grande precisione quando è il momento giusto di dare qualche indizio e bisognerà scorrere parecchi capitoli prima di riuscire a districarsi nel fitto intrigo ben costruito da lei. La verità verrà rivelata poco alla volta, dandoci, nel frattempo, l'opportunità di approfondire la conoscenza dei personaggi e di cominciare a fare le nostre prime supposizioni. Non vi dico però quante volte io abbia cambiato le mie, presa sempre in contropiede da una nuova, inaspettata rivelazione. Ma non c'è solo mistero in questo romanzo, c'è anche una buona dose di romance, quella che vede Kami molto affezionata alla voce nella sua testa, una voce che sente sin da bambina e che l'ha fatta spesso additare come pazza dagli altri. Quel legame però è molto importante per lei e, anche se Kami non sa nulla del ragazzo che condivide i suoi pensieri e i suoi stati d'animo, sa che è qualcosa di irrinunciabile (oddio, mi viene da piangere a scrivere questa parola, se leggerete il romanzo capirete perchè!). Quando Kami, un giorno, in modo del tutto casuale (e sconvolgente!) scopre che la voce nella sua testa appartiene realmente a qualcuno e non è frutto della sua immaginazione, molte cose cambieranno. Soprattutto perché quella voce appartiene ad un Lynburn... Lui si chiama Jared e tutto di lui sembra urlare al pericolo: il suo aspetto (è alto, muscoloso, una cicatrice gli solca il viso), il suo caratteraccio (è scontroso e aggressivo), il suo nome (è un Lynburn [già detto, idiota!]), il suo passato (la madre lo accusa di aver ucciso il padre). E' un ragazzo da cui bisognerebbe tenersi alla larga, ma è così sexy che Kami non riesce assolutamente a farlo, nonostante la nuova scoperta metta a disagio entrambi. Un disagio che spesso li porterà a discutere e che creerà delle crepe tra di loro che faranno davvero sanguinare il cuore del lettore (oh, Sarah, sadica donna!). Eppure, per ogni passo che li allontanerà, ce ne sarà anche uno che li avvicinerà... destino infame permettendo. E poi c'è Ash, il principino erede del grande maniero Lynburn, cugino non proprio in buoni rapporti di Jared e terzo incomodo. Mi spiace definirlo così perchè lui mi è piaciuto sin da subito, è così perfetto che in un primo momento lo vorresti sposare! E' bello, premuroso, dolce, l'esatto opposto di Jared, che non fa altro che mostrarsi reticente e misterioso e accrescere i sospetti su di lui. Ma, proseguendo nella lettura, molte cose nei loro riguardi verranno rivalutate... moltissime!
Per quanto possiate pensare adesso che, rieccolo, il triangolo amoroso maledetto torna a colpire ancora, in realtà, vi posso assicurare che nulla di questo triangolo crea insofferenza nel lettore. O almeno, io l'ho trovato piuttosto intrigante e poi non pensate che Kami sia una di quelle che passa da un cugino all'altro, come può succedere in un qualche insulso new-adult, perché lei sa esattamente ciò che vuole, o meglio chi vuole. L'ha sempre saputo, dal primo momento. E non c'è niente di più appassionante di questa consapevolezza! *_*
Tra i personaggi del romanzo degni di attenzione c'è anche Angela, la migliore amica di Kami. Le due si conoscono sin da bambine e il loro è un rapporto davvero unico, giuro che le loro battute mi hanno fatto ridere con le lacrime e ho sinceramente invidiato un tipo di amicizia del genere. Aggiungiamoci, infine, anche Rusty, fratello di Angela, e Holly, compagna super carina e un po' frivola, e il team investigativo è formato! Il bello di questo young adult sta proprio nel fatto che sarà affidata a questo gruppo di giovani l'investigazione sugli strani avvenimenti di Sorry-in-the-Vale. L'autrice fa di loro dei piccoli Sherlock e, tramite le loro indagini e scoperte, piano piano si dipanerà il mistero più grande di Sorry-in-the-Vale, qualcosa che io stessa non avevo minimamente sospettato (credetemi, sono caduta dalle nuvole, o sarò scema, boh:P). Kami dirigerà le indagini con tutto il suo bagaglio di entusiasmo, fino a quando... qualcuno non attenterà alla sua vita e le cose si faranno molto più serie e soprattutto più urgenti! In un crescendo di trepidazione, imprevisti e timori, in un susseguirsi di avvenimenti indecifrabili e relative congetture, questo romanzo riuscirà a tenere il lettore incollato alle sue pagine, nella disperata attesa di qualche illuminante rivelazione, che arriverà solamente alla fine. La seconda parte del romanzo è, infatti, molto più movimentata e intrigante e verranno fuori dettagli che per gran parte del libro non ti saresti mai aspettato. Unspoken è un libro sorprendente, non c'è altro modo per definirlo, ed è riuscito talmente tanto a catturarmi ed entusiasmarmi che ho pure sognato di farne parte!!!
Se amate i misteri, quelle atmosfere paranormali e magiche, così sconvolgenti da farvi venire la pelle d'oca mentre leggete, allora questo romanzo fa proprio per voi! Amando alla follia autrici come Brenna Yovanoff e Tessa Gratton, non ho potuto fare a meno di riscontrare nello stile di Sarah Rees Brennan una somiglianza col loro e la cosa mi ha lasciata piacevolmente colpita. Vorrei leggere molti più romanzi che solcano questo genere ed è proprio per questo che spero la Brennan venga pubblicata in Italia, ci sono poche autrici Gothic degne di nota sugli scaffali italiani, si contano davvero sulle dita di una mano. 
Unspoken è incredibile ed è ricco di colpi di scena, i suoi personaggi sono tutti ben costruiti e riescono a suscitare nel lettore una quantità indescrivibile di sentimenti. Mi sono proprio innamorata del legame tra Kami e Jared, è qualcosa di speciale che loro coltivano come un tesoro, qualcosa di forte, di indispensabile, di vero. E se anche questo stesso legame minaccia di fargli correre dei grossi pericoli, loro non desiderano essere diversi, normali, rompere il legame. Rinunciare a quell'unica cosa che conti davvero... 

<<I don’t want to be sane. I don’t want to be normal, said Jared. I just want you.>>

Mi potrei commuovere se solo osassi continuare a parlarne, ma voglio evitare troppi spoiler, quindi mi fermo qua, per il vostro bene e per il mio :P Sono davvero ansiosa di leggere Untold, anche perché il finale di Unspoken mi ha lasciata talmente scioccata che non penso di poter andare avanti ancora per molto e mostrarmi serenamente agli occhi del mondo. IO-MUOIO-DALLA-VOGLIA-DI-LEGGERE-IL-SEGUITO!!!!!!!!!!!!!! Il finale cliffhanger (e anche parecchio straziante, lasciatemelo dire) mi ha dato una mazzata incredibile, impossibile da spiegare! Ecco perché li odio tanto, e vorrei odiare anche la Brennan ma non ne ho affatto il coraggio. Unspoken è assolutamente delizioso! E' ironico, magico, commovente, intrigante e i suoi personaggi sono unici e affascinanti, è tutto talmente indimenticabile! *_* Questa serie ha molti punti di forza e ogni elemento è trattato dall'autrice in maniera impeccabile. Posso assolutamente affermare che Sarah Rees Brennan è ufficialmente entrata a far parte delle autrici preferite della sottoscritta!
Ne approfitto per fare i miei complimenti alle creatrici di un sito italiano tutto dedicato a questa splendida serie (QUI), che hanno anche fatto partire la petizione di cui vi parlavo nell'introduzione. Per firmarla vi basterà cliccare QUI. Fatelo, per favore, firmate e condividete! 


Regalatevi il piacere di questa bella lettura, se potete, e vedrete che non potrete più fare a meno di questa serie!
Spero la recensione vi sia piaciuta e sia servita ad intrigarvi e farvi lottare per la mia stessa causa ;)

Voto: 5 tazzine alla brava Sarah Rees Brennan, con la speranza di vederla presto sugli scaffali italiani!


Alla prossima!
xoxo









12 commenti:

  1. awwww sono super felice che ti sia piaciuto <3
    Sarah deve arrivare in Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì, deve farlo davvero e al più presto!!! <3

      Elimina
  2. Ma...ma...ma.... sei Francicat? Del blog Leggendariamente? Ecco perchè non ti trovavo più, ti eri trasferita :D Ti ricordi di me? Complimentissimi per questo nuovo spazio, è troppo carino *_*
    Giù dopo aver letto le prime dieci righe della tua bella recensione volevo avere Unspoken fra le mie avide manine! Sembra avere tutti gli ingredienti giusti per farsi adorare. Me lo procurerò appena possibile, intanto ho firmato la petizione :)
    Ali @ Stargazer's Tides

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice,ma certo che mi ricordo di te! Sì, è vero, ho cambiato dominio e nome al blog ma sono sempre io, mi fa piacere averti ritrovata e soprattutto averti incuriosita sul romanzo;) spero tu possa leggerlo presto,sono sicura ti piacerà :) ho visto che tu invece ti sei trasferita, ti seguirò anche sul nuovo spazio, naturalmente, e attendo tutte le tue interessanti novità e recensioni! A presto!:-*

      Elimina
  3. Complimenti per la recensione, il libro sembra davvero molto intrigante e spero che venga pubblicato anche in italia!!!
    Spero di non dover aspettare secoli!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero tanto anch'io!!:) *incrocia le dita di mani e piedi*

      Elimina
  4. Recensione stupenda! Mi hai incuriosita proprio per benino! Adoro i misteri da risolvere e le atmosfere cariche di sospetto come questa. Firmo assolutamente la petizione, mi piacerebbe davvero molto vederlo pubblicato anche in Italia =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie valy! Sì, sono atmosfere che piacciono tanto anche a me... Non mi stancherei mai di leggere romanzi del genere:)

      Elimina
  5. Nuova follower! :) sono rimasta proprio intrigata dalla trama e dalla tua recensione... sarebbe stupendo se venisse pubblicato anche in Italia, vado subito a firmare la petizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille e benvenuta!;) Spero che alla fine riusciremo a portare in Italia questa splendida serie, conto anche su di te per un buon passaparola ;) a presto!

      Elimina
  6. recensione ECCEZIONALE per un libro altrettanto stupendo. Io amo la Brennan dalla sua prima trilogia. Ha uno stile inconfondibile, una penna fantastica e questa nuova serie ha tutto ciò che amo. Sono strafelice che tu l'abbia letto e che ti sia piaciuto tesora mia, muoviti a leggere il sequel che poi scleriamo alla grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro grazie mille!!! *______* Beh, diciamo chiaramente che è il tuo consiglio quello che ho seguito... ricordi quando ti ho chiesto che ne pensavi della Brennan perché volevo leggerla e tu mi hai detto che era fantastica? Beh, mi hai convinta immediatamente! Sono stata felicissima di leggere Unspoken, mi è davvero piaciuto, l'ho adorato, e ho già Untold pronto che mi aspetta! ;) Un bacione... <3

      Elimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)