Ultime recensioni

martedì 23 aprile 2013

Recensione: "L'ampolla scarlatta" di Monique Scisci


Buongiorno carissimi!
Vi propongo oggi una nuova recensione! Si tratta del romanzo di una giovane esordiente, che ho letto con molto piacere e apprezzato. Se amate l'urban-fantasy quanto me, allora una storia così fa proprio al caso vostro! ;)

L'ampolla scarlatta 
di Monique Scisci


Prezzo: 18,00 euro
Pagine: 336
Genere: Urban-fantasy
Editore: Ciesse Edizioni (collana Gold)

Aurora ha tutto ciò che desidera, è di animo puro e semplice, la vita le sorride. L'amore è alle porte, ha una famiglia serena e sicura alle spalle. Tutto crolla sotto i suoi piedi, eventi tragici la surclassano e lei soccombe, impossibilitata a reagire, il destino spietato l'attende. Ma il tormento non ha fine, perché il cambiamento radicale a cui non può sottrarsi, non è ancora avvenuto. Chi la sta osservando e perché? Cos'è l'Ordine, di cui ha sentito bisbigliare alle sue spalle? Sta succedendo qualcosa al suo corpo, o sono effetti collaterali delle gocce vermiglio dell'Ampolla Scarlatta che il medico le ha prescritto? Un lupo bianco, creature della notte e segreti di famiglia mai svelati. Ce la farà ad affrontare l'arduo percorso che l'aspetta?

Cimentarmi nella lettura di romanzi di esordienti, è una cosa che mi piace particolarmente. Un'esperienza che mi concedo sempre molto volentieri. A volte, riescono a dire cose che autori veterani e con molta più "gavetta" non riescono a dire. Sanno sorprendere ed è proprio questo che L'ampolla scarlatta ha fatto: mi ha sorpresa! Questo romanzo mi ha conquistata sin dalla prima lettura della trama (piccola fissazione che forse non conoscete: leggo la trama almeno 10 volte prima di iniziare un libro!:P), la quale, mantenendo un certo alone di mistero, è riuscita a trasmettermi una gran curiosità. Ho praticamente divorato l'intero romanzo, anche perché si è dimostrato completamente diverso da ciò che mi aspettavo e la cosa mi ha entusiasmata. Lo stesso lupo in copertina è un po' un tranello. Infatti, non si parla di lupi in quest'opera, bensì di vampiri!
Monique Scisci è un'autrice molto brava, le sue descrizioni sono esaurienti, accurate, così come i dialoghi, ben ponderati e realistici. La storia è quella di una giovane ragazza, Rory, con una vita tranquilla e normale, che sta per convolare a nozze con l'uomo della sua vita, Riccardo. Ma a pochi giorni dal matrimonio, un tragico incidente spazza via tutti i bei sogni felici di Rory, gettandola in un tunnel di disperazione e incertezze. Rory non riesce a superare il lutto, la tristezza è troppa e si lascia andare ad uno stato di depressione che la porta ad ammalarsi sempre più gravemente. Il medico di famiglia le prescrive allora una cura, una misteriosa medicina contenuta in una piccola ampolla scarlatta. Quel liquido sospetto sembra tirarla subito su, come si trattasse di una cura miracolosa, capace di donarle vigore e forza. E' così che Rory decide di sospenderla - per nulla tranquillizzata dai suoi effetti - e di indagare su di essa... Ma l'indagine la porterà a scoprire cose inimmaginabili, al di là di ogni logica... Se credeva di essere una ragazza qualunque, dovrà ricredersi, perché non lo è affatto e il suo destino è praticamente segnato...
Questo romanzo ha uno stile sobrio e affascinante, riesce a mantenere viva l'attenzione del lettore per gran parte del tempo. La parte iniziale è senza dubbio la più riuscita e interessante, impossibile non entrare in sintonia con lo stato d'animo della protagonista, così ben narrato e vivido. Il mistero dell'ampolla, poi, si snocciola lentamente e ci si ritrova, praticamente, col cuore in gola, nell'attesa della rivelazione tanto agognata. Una verità che riguarda la protagonista, ma anche gli appartenenti all'Ordine, una segreta organizzazione che da tempo tiene d'occhio Rory e aspetta il momento giusto per agire... Non vi svelo di più per non rovinarvi i colpi di scena, ma vi assicuro che ce ne sono parecchi e che non vi deluderanno!;)
 Molto interessante il personaggio di Evan, un sexy, enigmatico amico del padre di Rory, che si interesserà a lei e alla sua "situazione", autoproclamandosi suo protettore... Un uomo apparentemente ambiguo, verso cui il lettore nutrirà molti dubbi. Un personaggio che, in maniera inspiegabile, intreccerà un legame molto forte e speciale con Rory , un legame sicuramente da esplorare a fondo, di cui, in questo romanzo, viene detto troppo poco, come anche dello stesso Evan. Non mi sarebbe dispiaciuto sapere qualcosa in più su di lui, ma
probabilmente sarà il seguito a svelarci molte più cose... E non vedo l'ora!!!
Ho trovato abbastanza originale la parte riguardante i diversi tipi di vampiri (indotti e originari), anche se la descrizione appesantisce un po' la storia che, fino al quel punto, scorreva molto più velocemente. Una pecca del romanzo è poi l'editing quasi inesistente, ma parlando con l'autrice, ho scoperto di possedere una copia del romanzo non revisionata ancora in circolazione e mi sono un po' rilassata, perché è davvero un peccato ritrovare tanti errori, anche parecchio gravi, in un testo tanto valido!
Il romanzo, complessivamente, è davvero accattivante (più di altri che ho letto), infatti non è stato difficile appassionarmi presto alla storia e ai suoi protagonisti. Rory è il più riuscito in assoluto! La sua spontaneità, le sue perplessità, le sue paure... ogni emozione emerge forte e chiara. Ne risulta un personaggio "vero", una ragazza profondamente alla ricerca di se stessa, che prova ad apprezzare la sua natura senza vergogna, in una muta lotta tra il Bene e il Male...  Maya, la sorella di Rory, è un personaggio simpatico e positivo, ma sia lei che gli altri, andrebbero approfonditi un po' di più, invece di dare l'impressione di essere solo tratteggiati e di lasciare unicamente spazio alla protagonista.
C'è tanta azione in compenso, un viaggio imprevedibile, suspense, e tante verità da scoprire! Non mancano i colpi di scena, come già detto, soprattutto nel finale. A me, personalmente, ha messo i brividi. Sono curiosa di sapere se sarà lo stesso per voi!;)
 Lo stile dell'autrice è notevole, con la sua semplicità riesce ad avvincere e a stimolare il lettore, facendogli ingurgitare una pagina dopo l'altra. La trama ben sviluppata non fa che rafforzare l'interesse. Forse un po' di ritmo si perde verso il centro, quando parecchia narrazione si focalizza sulla figura dei vampiri e la loro storia, ma ciò non toglie nulla alla qualità del romanzo. Sono davvero curiosa di leggere qualcos'altro di questa autrice che mi ha piacevolmente colpita, ovviamente aspetto anche il seguito dell'Ampolla scarlatta... immancabilmente!;)
Vi consiglio questa bella lettura e aspetto le vostre opinioni :)
A presto!






1 commento:

  1. Woww, sono da un pò che voglio questo ibro, ma non sono riuscita a prenderlo!!
    SE avevo dubbi con la tua recensione, sono spariti!!!
    LO voglioooooo!!!

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)