Recensioni

venerdì 22 marzo 2013

Recensione: "La bambina dai capelli di luce e vento" di Laura Bonalumi

E adesso recensiamo ancora!^_^
Stavolta sono io a farlo e il libro di cui vi parlo oggi è "La bambina dai capelli di luce e vento" di Laura Bonalumi, un libro che ho ricevuto in regalo da una carissima amica, che tra l'altro oggi compie gli anni! Quindi, AUGURI DOLCE LUCY, ti dedico questa recensione e ti auguro ogni bene...

La bambina dai capelli di luce e vento
di Laura Bonalumi

Prezzo: 13,00 euro
Pagine: 237
Editore: Fanucci (collana Tweens)

Viola ha undici anni. Undici fotografie di fiocchi di ghiaccio, undici pesci rossi, undici coperte di pile, undici palle di vetro con la neve, undici cappelli e ventidue guanti. Vive in una grande città dove nevica spesso con la sua famiglia "a metà": sorella sedicenne, e genitori appena separati. Non ha tanti amici Viola, a scuola si sente inadeguata, a casa, trascurata; non ha il cellulare, la Nintendo DS e nemmeno la Playstation. Viola però ha una passione: la neve. Conosce più di 100 modi in lingua eschimese per dire neve, legge libri sulla neve, poesie, enciclopedie, e non si separa mai dalla sua lente d'ingrandimento: il fiocco perfetto potrebbe cadere da un momento all'altro! Ma pochi giorni prima di Natale, Viola trova sull'autobus un oggetto luminoso: un fermaglio per capelli a forma di fiocco di neve. Viola lo prende, lo porta con sé e lo studia. E si rende conto che solo lei può vederlo. Perché? La risposta arriva con la comparsa di Emily, la ragazzina con i capelli di vento, che appare, svanisce e riappare lasciando dietro di sé, polvere dorata. Viola dovrà aiutarla a svegliarsi. Ma come ci riuscirà se nessuno le crede?

<<Starei ore a guardare un paesaggio innevato. Nevica e la bellezza ti sorprende, ti toglie il fiato, ti colpisce la vista, ti carezza la pelle; all'improvviso il silenzio si espande e un profumo perfetto ti avvolge.>>

Viola è una bambina di undici anni davvero molto speciale. Vive una situazione familiare delicata, la separazione dei genitori, ed è costretta ad andare dalla "psico" per far contenta la madre. Lei e la sorella non vanno molto d'accordo. Viola è ritenuta da tutti un po' strana, per via delle sue piccole manie, ma soprattutto di un'ossessione unica: la neve. Viola ama la neve sopra ogni cosa e questa sua passione la porta a raccogliere ogni genere di informazione che la riguardi, studiandola minuziosamente e non preoccupandosi di non venire capita da chi le sta intorno. Viola si sente molto sola, incompresa, ed è come se vivesse in un mondo tutto suo, un mondo fatto di immagini e parole che richiamano la sua amata neve, un mondo invisibile agli altri, il suo rifugio dalla realtà crudele e triste...
Un giorno le accade una cosa stranissima, che la cambierà profondamente. Mentre torna da scuola, vede sull'autobus un meraviglioso fermaglio luccicante che termina con un fiocco di neve. E' la cosa più bella che abbia mai visto e, dopo averne seguito le peripezie, avanti e indietro tra i piedi dei viaggiatori, riesce a impossessarsene e a portarlo con sé. Da quel momento in poi, tutta la sua vita ruoterà intorno a quello splendido fermaglio, che lei custodirà con cura e gelosamente, domandandosi a chi appartenga e se sia l'unica a vederlo. Le sue domande troveranno presto una risposta nella bellissima figura di Emily, una bambina dai meravigliosi capelli lucenti, "capelli di luce e vento", che si lascia sempre dietro una scia di polvere dorata. Emily appare a Viola all'improvviso, stravolgendo la sua routine. Il fermaglio appartiene proprio a lei, ma Emily è una passante, e ciò che vede Viola non è realmente il suo corpo ma il suo spirito. Emily è ricoverata in ospedale, in coma dopo aver subito un terribile incidente. Soltanto Viola può aiutarla, lei è l'unica che la vede, che sa della sua storia e tra le due si instaurerà un legame unico, anche perché le accomuna l'amore per la neve...
Sarà proprio questa comunanza a farle tornare entrambe a vivere... A donar loro la speranza e la forza di realizzare un piccolo miracolo. Insieme.
Finalmente, Viola ha trovato qualcuno che la comprende, mentre Emily qualcuno che può salvarla. E già qui potete preparare i fazzolettini...*_*

Questo romanzo è un vero gioiello. Si legge molto velocemente, poiché la narrazione è in prima persona e rappresenta la voce di Viola, che scrive a mo' di diario, raccontando accuratamente le sue giornate. Viola ci parla della neve in una maniera unica ed emozionante, coinvolgendoci nei suoi esperimenti e nelle sue ricerche. E' sorprendente quante nozioni una bambina riesca ad assimilare, quando il suo amore è tanto grande. E il modo in cui lei si entusiasma di fronte al suo spettacolo preferito, fa aprire il cuore e venir voglia di godere anche noi della sua stessa gioia. Ci fa venir voglia di abbracciare quella piccola bambina la cui famiglia era perfetta e adesso è a pezzi e che riesce a trovare serenità solamente nel mondo che si è costruita lei. Ci fa venir voglia di darle l'affetto che merita e di cui ha bisogno...
La narrazione scorre lenta e senza particolari colpi di scena, ma ogni capitolo della vita di Viola è un viaggio nella sua anima. Ogni parola che lei ci regala sulla neve è la chiave per entrare nel suo mondo, lei ci apre le porte e ci rende partecipi dei suoi sentimenti. Ma è soprattutto quando instaura la speciale amicizia con Emily che possiamo coglierne al meglio l'essenza. Emily e Viola sono una il riflesso dell'altra e la loro amicizia sarà una cura per entrambe. Emily, infatti, aiuterà Viola ad uscire dal suo guscio e ad avvicinarsi di più alla famiglia, con la quale ha un rapporto distaccato e non comunica molto. Viola, invece, farà del suo meglio per donare a Emily ciò che lei più desidera: risvegliarsi prima di Natale. Ma è solo una bambina e nessuno le crede, il tempo scorre inesorabile e la sua sarà una piccola corsa contro il tempo per riuscire a farle quell'immenso regalo. Eppure un'inaspettata complicità con la nonna, un piccolo indizio dal passato e una forte determinazione, potranno fare la differenza!

Rimarrete avvinghiati alla dolcezza di queste pagine e delle due protagoniste. L'autrice ha un tocco delicato e ci trasporta in una dimensione che mescola fantasia e realtà, sogno e magia, in un'indimenticabile avventura che richiama la bellezza dei classici di un tempo e l'incanto delle fiabe per bambini...
Una storia commovente, semplice e genuina che vi scalderà il cuore nelle giornate più fredde, una storia che parla di amicizia e di speranza, un inno poetico alla vita. 
Davvero consigliatissimo!

Voto: 4/5







5 commenti:

  1. Ma sembra veramente un libro dolcissimo! Un po' come te! Sono davvero contenta che ti sia piaciuto. Amore e speranza, proprio quello che serve e una storia che sembra deliziosa. Ci farò un pensierino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava tesoro, faccelo... è davvero un dolce romanzo <3 Grazie ancora! *_*

      Elimina
  2. Sono assolutamente d'accordo con la tua recensione!
    Anche io l'ho letto in poche ore... è davvero carino e delicato!

    RispondiElimina
  3. Mi hai convinta su questo libro!!da leggere sicuramente!!
    ottima recensione! :)

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)