Ultime recensioni

lunedì 11 marzo 2013

Recensione: "Il bacio di Jude" di Davide Roma

Il Bacio di Jude è il grandioso esordio letterario di un giovane autore con un talento indescrivibile! Devo confessarvelo: sono stata attirata sin da subito da questo romanzo (sicuramente non per merito della cover), e si è rivelato anche meglio di quanto mi aspettassi. Non potrei giudicare negativamente un romanzo che cita così tanti artisti rock, grandi del cinema, film cult, poeti, filosofi e chi più ne ha più ne metta! Il bacio di Jude è un piccolo scrigno che, una volta aperto, è capace di rivelare un'infinità di cose, facendo riflettere il lettore soprattutto su una: la dicotomia tra Bene e Male. 

"Jude si era sempre visto dalla parte giusta. Quando guardava un film, si ripecchiava nel protagonista, mai nell'antagonista. Nell'eroe, mai nel cattivo. Eppure tutto lasciava intendere che la sua natura fosse diversa. Malvagia. Crudele."

IL MALE E' UN DESTINO INEVITABILE O UNA SCELTA?

Il bacio di Jude
di Davide Roma

Prezzo: 17,90 euro
Pagine: 289
Editore: Sperling & Kupfer (collana Pandora)

La vita in un paese piccolo come Twindale, Massachusetts, può essere noiosa. Molto noiosa. Ma Jude Westwick, diciassette anni e un animo ribelle, ha trovato un modo tutto suo per evitare la monotonia della provincia: infrangere ogni regola. Ecco perché si diverte a fumare nel cortile della scuola proprio sotto il cartello "vietato fumare", e a fare a pugni nei corridoi solo per attirare l'attenzione di Emily, la biondina per cui si è preso una cotta colossale. Ed ecco perché il preside ha deciso di punirlo. Costringendo lui, e il suo migliore amico Big Head, a passare il sabato pomeriggio in biblioteca. Jude è furioso. Eppure, quel pomeriggio, la sua vita cambierà per sempre. Infatti, sfogliando i vecchi giornali dell'archivio, s'imbatte nella notizia di un efferato fatto di sangue, consumato quarant'anni prima, proprio nel sotterraneo della casa in cui abita con i genitori. Incuriosito, decide di cercare il passaggio per il sotterraneo e scopre così un segreto terrificante: una stanza chiusa a chiave da sempre, piena di misteriosi volumi vergati a mano. Volumi che parlano di lui. In quella stanza è sepolto l'intero destino di Jude. Un destino spaventoso, oscuro, crudele. Ma il destino è davvero ineluttabile? O c'è un modo per cambiare ciò che è già scritto? Grazie all'amore di Emily, e all'aiuto di Amber, una tormentata ragazza dai capelli rossi come il fuoco, Jude dovrà imparare a conoscere la sua vera natura e a dominarla. Compiendo così la scelta più difficile di tutte...

Chi si ritrova a leggere Il bacio di Jude, fa fatica a credere che si tratti dell'esordio narrativo di un autore italiano. Il romanzo ha un'ambientazione internazionale (molto ben curata), le vicende dei protagonisti si svolgono in un piccolo e noioso paese del Massachusetts, dove non accade nulla di straordinario, ma un ragazzo di diciassette anni può scoprire di essere molto più speciale di quanto immagini. Jude si muove sicuro nella scuola, indossando un'aura di mistero che lo fa apparire sexy agli occhi di qualcuno e sfigato agli occhi di qualcun altro. Specie se se ne va in giro con un amico cervellone di nome Big Head. Ma tutto questo non sembra turbarlo più di tanto, la sua personalità lo rende particolarmente interessante, facendo emergere quello spirito ribelle e spensierato che si può solamente apprezzare. Eppure, quando nella scuola arriva Emily, molte delle certezze di Jude vacillano e, pur di conquistarla e farsi notare, sarebbe disposto a tutto. Anche pestare il più bullo della scuola. In realtà, qui bisogna fare un passo indietro e parlare del caso che lo conduce a scoprire un segreto immenso che lo riguarda. Un segreto custodito nello scantinato della casa in cui abita. Un segreto che i suoi genitori gli hanno nascosto per diciassette anni e che rischia di stravolgergli completamente l'esistenza.
C'è qualcosa dentro Jude... Un'entita malvagia che spinge per venir fuori, inondando Jude di un potere incontrollabile e altamente pericoloso. Tutto ciò che ha creduto di essere e di sapere fino a quel giorno, non era che una bugia. Jude non è del tutto umano, lo è solo per metà. Nell'altra metà risiede una forza oscura e potente capace di fare a brandelli il mondo, se solo decidesse di usarlo. Lo renderebbe invincibile, un superuomo, osannato e venerato da fanatici che credono in lui al pari di una divinità.
Il conflitto tra il desiderio di cedervi e quello di contrastarlo fanno di lui un'eroe al rovescio, rendendolo agli occhi del lettore molto più intenso e accattivante di altri personaggi...

<<Non senti il desiderio di diventare tutto ciò che gli altri disapprovano?>>

Jude farà del suo meglio per resistere alla tentazione di esercitare quella forza maligna, ma fino a che punto ne sarà capace? Fino a che punto riuscirà a discernere cosa è giusto da cosa è sbagliato? Lotterà contro se stesso e contro qualcuno che vorrebbe usarlo per scopi crudeli, ma soprattutto intraprenderà un difficile cammino per conoscersi nel profondo e per capire se potrà varcare quel sottile confine tra Bene e Male, senza mettere a repentaglio la vita di chi ama.

Questo romanzo, come vi dicevo all'inizio, non sembra per nulla un esordio narrativo, tanto è scritto bene! Ho apprezzato, in particolar modo, lo stile diretto e garbato, ogni argomento è trattato con equilibrata destrezza. Davide Roma è un autore molto intelligente e la sua preparazione su vari argomenti si evince - tra le altre cose - dai numerosi riferimenti nel libro, che spaziano tra i generi più disparati. Che facciano parte di un suo ben fornito bagaglio personale, o siano frutto di estenuanti ricerche, il risultato resta comunque ottimo! Non si può non apprezzare un lavoro simile. In più, l'autore ci regala una storia molto ritmica, mai noiosa, trascinante. La narrazione, seppur verso la fine vada frammentandosi e alternando vari punti di vista, oltre quello del protagonista, è molto scorrevole e, grazie anche all'originalità di una trama che mescola sapientemente vari generi, il romanzo si legge con foga, nell'ansia di scoprire quale inaspettata piega prenderanno gli eventi.

Sono rimasta affascinata dal potere ipnotico di un personaggio come Jude, un ragazzo apparentemente normale, con dei gusti musicali da vero intenditore rock - e non solo! - e cinematografici (diamine se non amo Nolan quanto lui!), che nasconde dentro di sè qualcosa di talmente misterioso e conturbante da non riuscire a farmi chiudere il libro neanche per andare a dormire. Tra intrighi, rivelazioni, segreti di famiglia, tradimenti e un triangolo d'amore azzeccatissimo (le due ragazze non potrebbero rappresentare meglio la divergenza dell'anima di Jude), è impossibile rilassarsi! E poi l'elemento esoterico, il vero fondamento della storia, che si incastra alla perfezione con tutti gli altri elementi, conferendo dinamicità all'intero romanzo, ma rappresentando anche un'accattivante minaccia.
In conclusione, confermo il mio giudizio decisamente positivo su Il bacio di Jude. Forse dai prossimi libri mi aspetto qualcosina in più per quanto riguarda la parte romance, surclassata da avventura e mistero in questo primo capitolo. Ho bisogno di appassionarmi al 100% ad una storia che mi ha regalato dei bei momenti ma non a livello spasmodico, come avrei preferito.

Voto: 4/5


8 commenti:

  1. Bella recensione, brava Franci!!! La trama di questo romanzo mi tenta di per sé, e il fatto che sia di un esordiente italiano segna un punto a suo favore. Lo leggerò ^_^

    RispondiElimina
  2. Wow un'altro esordiente Italiano? eee non potrò mancare di leggerlo allora e poi tesoro hai publicato davvero una bellissima recensione, molto dettagliata..

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione! Ho questo libro in WL già da un po' ma adesso vorrei poterlo leggere immediatamente!!! Dovrò comprarlo al più presto, sono troppo curiosa! =D

    RispondiElimina
  4. Ciao, sul nostro blog c'è un premio per te
    http://il-flauto-di-pan.blogspot.it/2013/03/premio-liebster-blog-award.html

    RispondiElimina
  5. Idem come sopra :) Qui ho un regalino per te: http://libridilo.blogspot.it/2013/03/premio-liebster.html

    RispondiElimina
  6. Ma che bella recensione! Mi hai incuriosita tantissimo e leggerò questo libro appena possibile.

    RispondiElimina
  7. Non vedo l'ora di averlo tra le mani!! *__*
    era nella mia lista, già dall'uscita, ora sono ancora più curiosa di leggerlo!!

    RispondiElimina
  8. Questo libro ce l'ho in lista, ma devo dire che la copertina mi lascia un po' perplessa e quindi non mi sono mai decisa ad acquistarlo. La tua recensione però mi spinge a dargli una possibilità!

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)