Recensioni

martedì 22 gennaio 2013

Recensione: "Minon" di Alexia Bianchini e Fiorella Rigoni+Intervista

Buongiorno miei affezionati lettori:)
Eccomi, finalmente, con la recensione di "Minon", opera di due autrici esordienti davvero molto talentuose, che mi hanno ipnotizzata con il loro incredibile romanzo...

Minon
di Alexia Bianchini e Fiorella Rigoni


Prezzo ebook: 5,49 euro
Prezzo cartaceo: 15,00 euro
Pagine: 224
Editore: Ciesse Edizioni (collana Gold)

Minon è sola nella battaglia. Gli spettri sono ovunque. Li scruta indurre l'uomo al peccato, ingordi del sapore del male. Inconsapevole dell'origine del dono di poterli vedere, dà loro la caccia fin da bambina. È in grado di strapparli dal corpo delle vittime. Attraverso un simbolo a lei ignoto, marchiato sul palmo della mano, apre uno squarcio dimensionale e li scaraventa dentro. Cosa ci sia al di là del portale è un mistero. Si accorge però che qualcosa sta cambiando. Gli spettri hanno mutato modus operandi, il male assorbito o le anime peccatrici recuperate dalle loro infami gesta sembrano non essere più sufficienti: ora spariscono umani in carne e ossa. Riuscirà a svelare gli arcani? Cosa vorrà quell'angelo nero comparso dal nulla? Chi la affiancherà nel duello finale? Una cosa è certa: la lotta la porterà al cospetto del Male!

E' facile, molto facile, farsi trasportare da Minon, lasciatemelo dire. Sin dalle prime pagine, il mondo in cui ci ritroviamo risulta talmente affascinante che qualunque lettore rinuncerebbe a qualsiasi altra attività per dedicarsi al libro. Le cupe e gotiche atmosfere dell'incipit sono soltanto un piccolo gradino di una più grande scalata verso un'avventura che non vi darà tregua, neanche nei più ricercati momenti di relax. 
Scritto a quattro mani da due giovani autrici esordienti che però di gavetta ne hanno fatta - e molta! - il romanzo è un'autentica rivelazione, che ci dirotta in un inquietante e oscuro mondo popolato dal Male. A combatterlo è chiamata la nostra Minon, eroina dal carattere taciturno e solitario, l'unica in grado di vedere terribili spettri mangia-peccati che ossessionano la gente con le loro tentazioni, inducendoli a commettere azioni terribili. Sin da quando era bambina, Minon possiede un dono speciale, un marchio unico. Sulla sua mano è inciso, infatti, un simbolo che le permette di ricacciare le creature mostruose dal luogo da cui provengono. Minon non sa perché sia proprio lei a dover condurre questa battaglia, il suo passato turbolento, in cui figurano la perdita di entrambi i genitori e anni passati in orfanotrofio, non l'aiutano di certo a capire. Ma sa che non può tirarsi indietro, che non può negare di avere un ruolo importante nella lotta contro il misterioso male che affligge il suo mondo. Solo lei può salvarlo. Anche se ciò che può fare non è molto, è comunque un contributo importante. Nel tentativo di scoprire cosa si cela dietro alle misteriose sparizioni di molte persone, Minon affronterà un cammino irto di interrogativi ma, allo stesso tempo, s'inoltrerà negli anni più reconditi della sua esistenza, quando non era semplicemente una cacciatrice di spettri, bensì... molto di più!
Sarà il ritrovato ed enigmatico zio Sam ad illuminarla sulla sua vera identità e sulla sua missione, quella che da tempo si è prefissata di portare avanti con coraggio e determinazione. Ma non sarà tutto rose e fiori durante questa impresa. Un misterioso angelo dalle maestose ali nere e dallo sguardo tenebroso e incantatore tenterà di ostacolarla, perché lui non vuole soltanto che il male si impossessi degli uomini, ma vuole lei, Minon, e non è intenzionato ad arrendersi.
O l'avrà o sarà guerra aperta!

Questa storia è riuscita ad attrarre totalmente la mia attenzione, sin dalle prime pagine. Scorre rapida - forse troppo - e si sofferma sulle descrizioni precise dei personaggi, che sono senz'altro il punto forte di tutto il romanzo. Minon è una ragazza con un passato complicato, un pessimo carattere e una lingua tagliente che troverete adorabile! Anghelos, l'angelo nero che la tormenta, è una figura molto interessante e meritava forse un po' più di spazio, perché ho trovato molto intriganti le parti in cui questo personaggio ci delizia della sua presenza dannatamente seducente! Ma non sono da meno anche i personaggi secondari, tutti ben caratterizzati e con un ruolo specifico ai fini della storia. Una cosa, però, lasciate che ve la riveli: non c'è personaggio migliore del cattivo del romanzo, Exafiria, una creatura abominevole e agghiacciante che divora con ingordigia irrefrenabile le anime dei peccatori e crea intorno a sé un alone di terrore che vi terrà incollati alle pagine, nonostante il ribrezzo e il rifiuto per tanta crudeltà.

Mi sento davvero di lodare il lavoro delle autrici, la cui fantasia mi ha piacevolmente sorpresa e spiazzata. Ho già avuto modo di complimentarmi con loro (leggerete nell'intervista che segue:P) per l'incredibile sfoggio di talento nel creare creature abiette e spaventose, originali e credibili, e un mondo, quello parallelo da loro abitato, che mi ha lasciata letteralmente senza parole, tanto era minuziosamente descritto e facile da immaginare.

In un crescendo di azione e suspense, tra avventure prodigiose e scoperte inaspettate, Minon sarà la giusta compagnia per evadere qualche ora dalla vostra pomeridiana routine. Una trama articolata bene, a tratti più intrigante, a tratti un po' meno, ma sempre coerente e coinvolgente fino alla fine.
L'ambientazione "dark", la tosta protagonista, l'assurdo "Altromondo" e i suoi abitanti, una cattiva che più cattiva non si può, sono i motivi per cui consiglio di leggere questo bel libro che, nonostante poche, futili pecche, riesce a trasmettere gradevoli emozioni, a far crollare qualche prematura diffidenza, e, sono sicura, ad appassionare i più devoti al genere horror e urban-fantasy e non solo!

Voto: 7/10


E adesso, dato che ormai è una piccola tradizione, vi lascio con l'intervista alle due autrici del romanzo, che hanno gentilmente risposto alle mie domande! Buona lettura e a presto;)

Le autrici

Alexia Bianchini con CIESSE edizioni ha pubblicato MINON, con Fiorella Rigoni e Io vedo dentro Te, romanzo sci-fi. Nel 2012 è stata pubblicata l’antologia D-Doomsday, curata al fianco di Claudio Cordella.
AlterEgo, raccolta di racconti cyberpunk, è edita da Edizioni Diversa Sintonia.

I racconti Ali lacerate La sposa putrescenteIl popolo perduto eLittle Sallinghtown sono pubblicati nelle antologie di Del Miglio editore.
Con le Edizioni Scudo sono disponibili diversi racconti nei loro progetti antologici.
Con GDS Edizioni ha pubblicato l’antologia SYMPOSIUM, di cui è curatore. Sono disponibili in e-book le novelle Sibilla, visioni di morte eIl cerusico, due racconti horror.
E stata selezionata per il concorso Terre di Confine con il racconto Invalicabile, nel concorso steampunk per Scrittevolmente.com e con un racconto horror per Asylum 100.
Il racconto Amici di sangue è stato pubblicato sulla rivista Dark.
Con EDS, per le SCRITTURE ALIENE sono usciti diversi racconti di fantascienza. È presente anche nell’antologia Creatori di Universi, della stessa CE, con il racconto Le streghe del Prisma.
Editor, articolista per Speechless. Curatore di collana per Ciesse Edizioni.
È direttore del  webmagazine Fantasy Planet, fa parte della squadra che compone ST-Books, nuovo marchio editoriale della GDS nato dal sito di Scrittevolmente.com

Rigoni Fiorella nasce nel 1969.
Nel 2010 un suo racconto breve è stato pubblicato sul libro 365 STORIE CATTIVE.
A settembre 2011 la rivista digitale Altrisogni ha pubblicato il suo racconto intitolato DUE GIORNI. A dicembre 2011 è uscita l’antologia horror NEL BUIO edita da Dbooks dove è presente con il raccontoASPETTANDO LA MORTE.
A fine dicembre 2011 è uscito il suo primo romanzoMINON, edito da Ciesse Edizioni, scritto a 4 mani con Alexia Bianchini.
Nel 2012 ha partecipato all’antologia D-DOOMSDAY edita da Ciesse, sempre nel 2012 è uscito in e-book il racconto horror LA RACCHIA edito da Sogno Edizioni.


L'intervista

Salve ragazze e benvenute sul mio blog. Sono molto felice di ospitarvi!:)
Siete pronte a togliermi qualche piccola curiosità? Cominciamo...

- Quando vi è venuta l'idea di scrivere un romanzo insieme?

Ale e Fiore: Siamo finite per caso in un progetto di scrittura su FB. Ci siamo conosciute, abbiamo iniziato a chiacchierare di fantasy e abbiamo deciso di intraprendere un cammino insieme, sfruttando internet.

Come ci si muove nella scrittura a quattro mani? Raccontateci la storia di com'è nata l'impresa di creare Minon...

Ale e Fiore: Come risposto sopra, non ci conoscevamo da molto, ma  ci siamo subito trovate. Abbiamo iniziato a parlare di Minon, della sua anima dark, e siamo partite in quarta, scrivendo un capitolo a testa... un'impresa titanica.

Minon è una cacciatrice di spettri con un passato misterioso (che poi viene, fortunatamente, svelato). Cosa vi ha ispirato un personaggio del genere?

Ale e Fiore: Adoriamo il genere gotico, quindi il personaggio di Minon è stato plasmato in base ai nostro gusti. Volevamo un'eroina tosta, dall'aspetto efebico ma dal carattere indomabile.

Anghelos è un personaggio davvero intrigante che, secondo me, meritava un po' di spazio in più  e una fine diversa... Il vostro personaggio preferito qual è, invece?

Ale e Fiore: Anghelos è piaciuto molto anche a noi, e potremmo sorprendere i nostri lettori nel seguito del romanzo... non diciamo altro, però, non vorremmo rovinare la sorpresa.

C'è qualche scena in particolare che avete immaginato diversamente da come poi l'avete scritta?

Ale e Fiore: L'incipit. La scena di Exafiria è stata inserita quando eravamo già a metà stesura.

Minon, tosta e agguerrita, a chi somiglia di più tra voi due?

Ale e Fiore: E' la parte più intrigante di entrambe. Ci siamo conosciute di persona e siamo due tipe toste anche noi.

Altromondo è davvero originale! Come anche le creature che lo popolano... Se aveste dovuto scrivere di altre creature sovrannaturali, quali avreste preferito trattare?

Ale e Fiore: Abbiamo cercato di non cadere nei soliti clichè, volevamo creare qualcosa di nuovo e originale. Nel seguito ci saranno nuove creature sorprendenti.

Parliamo adesso di Exafiria, un personaggio davvero spaventoso!:P Potrebbe abitare gli incubi di chiunque... Però, è geniale!

Ale e Fiore: Diciamo che è la più riuscita, non passa di certo inosservata.

Avete in progetto qualche altra avventura per Minon o uno spin-off su lei e Anghelos? (non sarebbe male:P).. Ok, mi sono fissata, scusate!:P

Ale e Fiore: Sì, stiamo scrivendo il seguito e avevamo in mente di scrivere un prequel sulla loro storia d'amore...

Beh, non potevate darmi notizia migliore!:) In definitiva, che soddisfazioni vi ha dato questo romanzo e quante ve ne da la scrittura abitualmente?

Ale e Fiore: Scrivere a quattro mani non è semplice, ma condividere ansie e timori sul giudizio dei lettori aiuta. Entrambe non possiamo vivere senza scrivere.

Potete rivelarci di qualche altro vostro progetto futuro in collaborazione o qualcosa su cui state lavorando al momento?

Ale e Fiore: Insieme al seguito. Invece singolarmente usciremo a breve con altri romanzi.

Quali sono i generi letterari che leggete maggiormente?

Ale: Romanzi storici e Sci-Fi.
Fiore: Fantasy, Horror, Gialli e comunque tutto quello che in qualche modo mi attira.

E gli autori che più amate?

Ale: Ursula LeGuin
Fiore: Terry Brooks per il Fantasy, credo di aver letto il novanta per cento della sua produzione, e la Christie per il Giallo.

Scegliete un personaggio di Minon a testa e dite perché vorreste essere loro...

Ale: Minon, non potrei scegliere altro che lei. L'euforia della caccia mi manca.
Fiore: Anghelos. L'idea di avere due maestose ali nere mi ha sempre attirata molto.

Datevi un consiglio a vicenda e poi datene uno a tutti gli aspiranti scrittori...

Ale: Fiore non fermarti mai. A tutti gli altri ricordo che ci vuole molta umiltà e perseveranza.
Fiore: Alexia, continua a bacchettarmi che così miglioro. Agli altri dico solo di non darsi mai per vinti, se siete convinti che la vostra storia sia valida, credeteci fino in fondo.

Grazie ragazze per essere state così disponibili a rispondere a tutte le mie domande. Attendo con ansia di leggere altri vostri lavori e di ospitarvi ancora qui sul blog;)
Alla prossima!

Ale e Fiore: Grazie mille di aver letto Minon!


Allora, che ve ne pare di "Minon"... L'avete già letto?
L'avete in wishlist ma siete indecisi se acquistarlo o meno?
Spero questa recensione vi sia utile e anche l'aver conosciuto un po' di più le autrici...

A presto, carissimi!
xoxo








7 commenti:

  1. Ahahahahha, da notare il Buongiorno a inizio post!!! Me ne sono accorta adesso!!!
    E' da stamattina che tentavo di pubblicarlo...

    RispondiElimina
  2. :) non importa è sempre bello augurare un buongiorno..interessante anche questo libro..magari più avanti ci farò un pensierino

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione e bellissima intervista!!
    NOn ho ancora avuto il piacere di leggere il libro, ma ho l'ebook!!ma recupererò a breve!!
    Sono davvero curiosa!!adoro le ambientazioni dark!!!

    RispondiElimina
  4. Mi hai stregato con questa recensione, tesoro. Voglio questo libro!
    E bellissima anche l'intervista :D

    P.S. il buongiorno/buonasera è un problema che ho spesso, dato che scrivo i post tra una pausa lavoro e l'altra XD

    RispondiElimina
  5. Ce l'ho in wishlist da una vita...Mi incuriosisce tantissimo *_*

    RispondiElimina
  6. *O* Una rivelazione! Non conoscevo questo libro, ma fin dal titolo ho capito di volerlo. La tua recensione mi fa sperare in bene: è davvero accattivante!

    RispondiElimina
  7. Non lo conoscevo!! Decisamente intrigante...finisce subito in wishlist! *.*

    RispondiElimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)