Recensioni

venerdì 14 settembre 2012

Recensione: Breve storia di uno Starter di Lissa Price

Carissimi followers,
dato che sto lavorando su una cosetta molto carina per il blog, vi informo che al momento le rubriche resteranno le stesse, fino a quando non sarà ufficializzata la sorpresa. Non temete, non ci vorrà molto. Alla fine ne varrà la pena aver aspettato:)

Per quanto riguarda le recensioni, penso abbiate notato una certa lentezza da parte mia. Non sono andata in letargo, bensì mi ritrovo a studiare per gli esami che ho nei prossimi giorni e non riesco a portarmi molto avanti con le letture. Nonostante tutto, oggi sono qui per regalarvi due nuove recensioni. Ho letto "Breve storia di uno Starter" di Lissa Price, un racconto che serve un po' da introduzione al mondo di Starters, il romanzo di genere distopico che uscirà per la Sperling & Kupfer il 25 Settembre, e ho terminato "TRI. Capitolo secondo: il legame" di Lorena Laurenti.

La recensione di Breve storia di uno Starter non sarà una vera e propria recensione, ma piuttosto un consiglio...
Se volete un'anticipazione di ciò che vi aspetta con Starters, dovreste leggere prima questo racconto, secondo me.

Breve storia di uno Starter
di Lissa Price

Los Angeles tra qualche anno. Immagina di vivere in un mondo devastato dalla guerra e dalla fame. Un mondo in cui una terribile pandemia globale ha decimato la popolazione adulta tra i venti e i sessant'anni, lasciando in vita solo i giovani e i vecchi. Immagina di avere sedici anni, essere solo, senza una casa e senza un soldo. Immagina di poter contare solo su un'amica, un'amica speciale. Callie. E immagina che lei un giorno scompaia, all'improvviso...

Il punto di vista della narrazione è quello di Michael, amico della protagonista Callie, verso la quale lui sembra provare qualcosa di inconfessato. Lo vediamo ritrarla teneramente e dettagliatamente, come la conoscesse da sempre (e pare sia così) e lo vediamo allarmarsi quando lei sparisce e si incontra di nascosto con un ragazzo ricco, un ragazzo che non è come loro, uno Starter, una specie di reietto che vive di stenti.
Non ho ancora compreso benissimo il mondo distopico descritto, ma di sicuro questo racconto fa venire una gran voglia di scoprirlo.
Abbiamo persone anziane viste come mostri, con tutte le loro rughe, mentre altre che sembrano normali perchè si sono affidate alla chirurgia. Abbiamo un mondo unico e molto particolare, nel quale si muovono personaggi interessanti, come Callie, che sembra compiere una scelta discutibile, Michael che, secondo me, sarà una rivelazione, e il fratellino di Callie, Tyler, molto malato. In una società distorta, stravolta dalla guerra, niente sarà come sembra. Sono curiosa di saperne di più sulla Prime Destination, il luogo in cui Michael vede entrare Callie. Cosa si combinerà lì dentro? Ma, soprattutto, voglio capire meglio cos'è uno Starter e come mai non si ha buona considerazione di lui.

Un'anteprima, questo racconto, che fa venire l'acquolina in bocca e che che non ci farà chiudere occhio la notte, fino al giorno dell'uscita di Starters. Ringrazio comunque la Sperling & Kupfer per questa bellissima opportunità che, anche se breve, è graditissima!





Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)