Ultime recensioni

giovedì 30 agosto 2012

Recensione: "Vampire Empire. La principessa geomante" di Clay e Susan Griffith

 
Finito di leggere anche il secondo romanzo della serie Vampire Empire (inviatomi dalla casa editrice Sonzogno che ringrazio di cuore), posso decisamente ammetterlo: è una delle serie più belle mai scritte! (QUI la  mia recensione di Vampire Empire. Il principe di sangue nero, primo libro della serie).
Ovviamente, il mio parere è personale, ma sono certa che nessuno, leggendolo, potrà negarne le numerose qualità.
 
 
 
 
Scheda tecnica
 
Titolo: Vampire Empire. La Principessa Geomante
Titolo originale: Vampire Empire: The Rift Walker
Autore: Clay Griffith & Susann Griffith
Prezzo: 19,00 euro
Pagine: 445
Editore: Sonzogno (collana Romanzi)
 
Trama
 
Mentre le armate dei vampiri si apprestano a scatenare l'offensiva finale, l'amore tra la principessa Adele e Greyfriar, spadaccino mascherato, compromette l'alleanza di Equatoria con la Repubblica americana: scatena infatti le ire del vendicativo senatore Clark, al quale la giovane sovrana si è promessa in sposa. Ma Adele ha ormai preso la sua decisione: affronterà i nemici da sola, sfruttando l'antica arte della geomanzia e piegando al proprio volere le forze più arcane della terra. Affiancata dal vecchio saggio Mamoru, che l'ha introdotta nella sua potente setta segreta, e dall'indomito eroe mascherato, al quale si sente irresistibilmente avvinta, Adele risalirà il corso del Nilo e si avventurerà sulle misteriose Montagne della Luna. Qui la principessa guerriera è attesa da nuove sfide, dovrà sfuggire alle trappole del perfido Cesare e alle mogli combattenti dello spietato re Jaga, alleato con i più temibili clan dei vampiri.
 
 
Recensione
 
Anche se il secondo capitolo di Vampire Empire fatica ad ingranare, a differenza del primo, in esso non manca assolutamente nulla. Ci sono tutti gli elementi possibili e immaginabili per renderlo completo e perfetto. E per farsi amare, esattamente come il primo, se non di più.
 
Greyfriar è l'eroe romantico e coraggioso che avevamo imparato a conoscere nel primo libro, vampiro nascosto dietro una maschera umana e innamorato della bella principessa Adele, erede al trono di Equatoria e di doveri e incombenze più grandi di lei.
 
La storia riparte dalle loro vite separate, allontanate dai diversi compiti e dal destino avverso. Essi appartengono a due mondi agli antipodi, eppure il loro amore non smette di maturare, anche a distanza, e a crescere nei loro cuori e nelle loro menti, alimentandosi dei dolci ricordi del tempo trascorso insieme a Edimburgo.
 
Il giorno del matrimonio di Adele si avvicina. La giovane donna è stata promessa al senatore americano Clark, che secondo i molti è l'uomo più adatto a governare al suo fianco sul regno di Equatroria. Lui è forte, potente, un uomo di pugno. Porta avanti con estrema devozione la lotta contro i vampiri, tanto da essersi meritato la nomina di "Macellaio", un vero sterminatore della razza.
 
Greyfriar, che pur essendo vampiro ha, però, scelto di stare dalla parte degli umani, opera segretamente nel suo clan come spia per carpire i piani del perfido fratello, ancora in collera con la principessa Adele, e sventarli come possibile. Tutto pur di difendere l'amata.
Quando viene a conoscenza di un piano che prevede un attacco a sorpresa durante il matrimonio della principessa, decide di intervenire.
 
 
<<Non lasciarmi>>, lo supplicò.
<<Mai.>>
<<Non ci contavo più.>>
<<Ho cercato di smettere di pensare a te>> ammise il principe.
<<E ci sei riuscito?>>
<<No.>>
 
 
Ancora una rocambolesca fuga tra le braccia dell'amato eroe del suo cuore e Adele si ritroverà a dover fare i conti con avversità incredibili.
 
Abbandonata la sua patria e in cerca di asilo, Adele sarà costretta a trascinarsi fin nelle terre dell'estremo sud, insieme a Greyfriar, che pur di proteggerla sarà pronto a tutto, anche ad affrontare supplizi o morte.
 
Finalmente ricongiunti, i due non si lasceranno più, ma enormi prove li aspetteranno. E di ogni genere! Vorrei dirvi di più, ma sono davvero così tante che non saprei quale citare per prima. Ogni pagina riserva una sorpresa che vi terrà col fiato sospeso (specialmente nella seconda parte del romanzo). Sembra una storia di pirati, ma protagonisti sono vampiri e umani che si contendono un mondo in continua lotta. Ci sono personaggi grandiosi, anche se ad emergere su tutti è, senza dubbio, Adele, che in questo secondo libro, acquisisce familiarità con una forza oscura nascosta dentro di lei, poteri geomantici capaci di spazzare via i vampiri come fossero un mucchietto di polvere. Ho adorato il suo personaggio, che è stato reso più forte di chiunque, persino di Greyfriar, ma non soltanto grazie ai suoi poteri, ma anche alla sua personalità, che si fa sempre più decisa e impressionante. Lei da sola sarebbe capace di fare tutto, senza l'aiuto di nessuno. Ho invidiato il suo regale contegno e i suoi "regali" disappunti, la sua caparbietà, il suo senso del dovere ma anche il suo impegno nei confronti dell'amato Greyfriar: non è disposta ad abbandonarlo in nessun momento, neanche quando ogni circostanza lo richiederebbe. Lei trova sempre una soluzione e riesce a convincere tutti. Soprattutto, a convincere il lettore.
 
Per gran parte del libro avrei voluto dire che un po' mi ha delusa Greyfriar/Gareth, però non potrei confermarlo. Alla fine, lui è sempre stato coerente con il suo personaggio, nonostante non replichi mai le scelte di Adele, ma le sostenga sempre. Greyfriar è un personaggio meraviglioso, che ho amato molto nel primo libro, ma che qui viene meno, lasciando emergere Adele, lasciando che sia lei a decidere la sua e le loro sorti, perché si fida di lei, perché la ama e perché sa - lo sa davvero - che può cambiare le sorti del mondo.
 
 
<<Io so chi sei>> ribattè Greyfriar. <<Sei l'umano più straordinario che io abbia mai incontrato. Tornerai perché sei la prescelta. Sei l'imperatrice di Equatoria. Se qualcuno cerca di fermarti, combattilo. Annientalo. Il tuo popolo ti vdrà per come sei. Come faccio io. Come facciamo tutti in questa stanza, a parte uno. Non hai bisogno di nessun altro.>>
 
 
Lui è fatto così: si defila, quando si rende conto che qualcuno meglio di lui può fare al caso (come con il fratello Cesare). Ma fa tutto parte della sua arguzia, del suo invidiabile onore e della sua umiltà che, sono sicura, nel terzo libro, porteranno ad un capovolgimento strategico.
 
Come vi dicevo all'inizio, in questo romanzo non manca assolutamente nulla: ci sono avventure strepitose, magia oscura, tradimenti, inseguimenti e rapimenti, massacri, viaggi in terre di una bellezza straordinaria e varia, tra le terre calde e desertiche del sud, e quelle più gelide e aspre delle Montagne della Luna. E ancora: morti inaspettate, alleanze segrete, tanto combattimento e tanta azione. Insomma, non ci si annoia mai leggendo Vampire Empire!
 
Farete il tifo per i nostri eroi innamorati che diventereanno un'entità inscindibile, legati da un amore impossibile e per questo unico. Verrete rapiti dalla ricca trama e dai tanti personaggi, ma soprattutto dalla bellissima e originale storia di un mondo assolutamente incredibile, che potrete conoscere solo leggendo questi romanzi.
 
Evito di spoilerare troppo e vi auguro buona lettura!^_^
 
Voto: 10/10
 

Nessun commento:

Posta un commento

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)