Ultime recensioni

mercoledì 15 agosto 2012

Recensione: "Vampire Empire. Il principe di sangue nero" di Clay e Susan Griffith


"Vampire Empire. Il principe di sangue nero" è stata una delle letture più belle che abbia mai fatto.
Primo, per la sua originalità indiscussa; secondo, per lo stile unico e indimenticabile, che impregna la storia di epicità e di magia.



 
Scheda tecnica

Titolo: Vampire Empire. Il principe di sangue nero
Titolo originale: The Greyfriar
Autore: Clay Griffith; Susan Griffith
Prezzo: 18,00 euro
Pagine: 367
Editore: Sonzogno (collana Romanzi)

Trama

Le grandi e sfarzose capitali dell'era industriale sono diventate cimiteri. I pochi sopravvissuti hanno dovuto cercare rifugio ai Tropici, il cui clima torrido è nocivo alle grigie creature della notte. Così, dall'Egitto al Centro America, fino ai templi immersi nelle foreste della Malesia, sono sorte nuove civiltà del vapore e del ferro, fondate sull'arte e la tecnologia. Anno 2020. Quello che resta del glorioso impero britannico è ora il regno di Equatoria, la cui erede al trono è la principessa Adele, un'intrepida guerriera, ma anche una ragazza colta e raffinata, che trascorre intere giornate immersa nella lettura nei silenziosi saloni della mitica Biblioteca di Alessandria. La sua intraprendenza e il suo spirito indomito risveglieranno però la crudeltà di un efferato clan di vampiri decisi a scatenare una nuova guerra. In questa lotta all'ultimo sangue, Adele troverà al proprio fianco il principe Greyfriar, affascinante signore delle tenebre dal volto mascherato. E il misterioso protettore le rivelerà la vera natura del conflitto tra gli uomini e i non-morti, combattendo con lei una battaglia epocale per la vita e per l'amore.


Recensione

Per chi non ha mai letto niente di genere Steampunk - come me, che ero alla mia prima volta - si ritroverà davanti, sin dalle prime pagine, una serie di termini sconoscosciuti e situazioni improbabili che faticherà a considerare interessanti. Invece, una volta presa confidenza con essi, tutto apparirà in altro modo, coinvolgendo decisamente di più.
Ve lo posso assicurare: niente paura, dunque:)

Soprattutto perché, questa storia in particolare, merita di essere letta.

Vampire Empire apre la conoscenza ad un mondo totalmente diverso da quelli che troviamo solitamente in un romanzo. Siamo in un mondo che per metà (il nord) è dominato dai vampiri, insediatisi dopo il Grande Eccidio, una guerra terrificante che ha visto massacrare tutti gli umani che risiedevano in quella parte di Terra. L'altra metà, la più calda (ambiente poco adatto ai vampiri) è occupata dagli umani.

Adele è la principessa, erede al Trono, di Equatoria, l'impero che sorge sulle rovine di quello britannico, che si estende dall'India al Sudafrica e ha capitale in Alessandria. Sta viaggiando sull'aeronave Ptolemy per compiere il suo giro di visite ufficiali, quando la nave viene inaspettatamente attaccata dai vampiri.
Adele, però, non è una donzella indifesa che non sa reagire. E' allieva di Mamoru, un vecchio e saggio samurai che le ha insegnato molto di più di quanto immagina, ma soprattutto le ha insegnato a difendersi con la sua preziosissima lama Fahrenheit, con la quale non esita a decapitare e infilzare i suoi nemici.

La battaglia incombe e le perdite umane aumentano. La difesa equatoriana scarseggia.
Nel tentativo di difendere il fratellino Simon, Adele si ritrova ghermita da un gruppo di famelici vampiri, capeggiati da Flay, terribile e sanguinaria vampira.
Adele non può farcela, nonostante il suo coraggio e la sua forte volontà.
Ed ecco che in suo soccorso giunge un misterioso cavaliere mascherato che la salva e la porta via da loro.

Già da qui vi garantisco che la storia è entrata nel pieno e non vi darà più un attimo di tregua. Dite addio a qualunque altra attività volevate svolgere.
Chi è il misterioso eroe che ha salvato Adele? Uno spadaccino formidabile, alto, snello, aggraziato e generoso. E' l'uomo leggendario di cui tutti parlano, ma che Adele non credeva esistesse davvero.
E' Greyfriar.

Greyfriar è di sicuro un personaggio di cui vi innamorerete, soprattutto dopo aver scoperto la sua vera identità. Si veste e si comporta da umano e lotta contro i vampiri, ma è un vampiro a tutti gli effetti. L'ho trovato davvero interessante, perché gli autori hanno fatto su di lui un ottimo lavoro di caratterizzazione psicologica. E' un essere temuto e pericoloso, una creatura immortale e di grande potere, eppure lui rinnega la sua natura e desidera essere come gli umani. A dispetto degli altri vampiri, che considerano la propria specie superiore ed evoluta e disdegnano tutto ciò che è prerogativa dell'umanità (lettura, scrittura, arte, cultura in genere), lui ama tutte queste cose e vorrebbe impararle e praticarle.
Ecco perché ha deciso di mascherarsi e difendere gli umani dalla sua specie: per preservare ciò che secondo lui merita di sopravvivere. La potenzialità dell'essere umano.

Mentre Cesare, il principe vampiro che risiede a Londra, e che aveva organizzato l'attacco alla Ptolemy, continua a dare la caccia a Adele, lei è nelle mani di Greyfriar, che cerca di tenerla lontana da chi la sta cercando e la nasconde in un piccolo villaggio.

Purtroppo, non durerà a lungo la loro fuga, perché Flay, capo della guerra di Cesare, li troverà e porterà Adele via dal suo salvatore.

Rilegata nella Torre di Londra, Adele sarà costretta a subire il pessimo trattamento del principe Cesare, il quale ha un piano tutto suo e da lei vuole avere informazioni riservate riguardo delle spie umane nella sua città. Ma la principessa manterrà sempre il più totale riserbo e un'altezzosità e una lealtà innate, tali da irritare sempre di più Cesare.
Fortuna che il fratello maggiore di lui, Gareth, erede al trono di uno dei più potenti clan di vampiri esistenti, rivendicherà per sé la prigioniera, riservandole delle premure che la sorprenderanno.
Perché un vampiro si comporta così con lei? Che cosa vuole?

Adele ha troppo in odio la razza dei vampiri per farsi un giudizio positivo su Gareth, anche se lui sembra essere diverso, ma non può negare che lo preferisca a Cesare e ai suoi comportamenti...

Bene, adesso sulla storia non voglio rivelare molto altro, perché come sapete, odio fare spoiler quando è talmente bella da dover essere scoperta da voi!

Vi dico soltanto che Adele, nonostante la sua diffidenza, dovrà ricredersi su tante cose e dovrà mutare il suo giudizio riguardo qualcuno...

Adele è un personaggio straordinario che, al pari di Grieyfriar, vi farà innamorare. Non è la classica principessina viziata e senza carattere, tutt'altro! E' grintosa, intelligente, determinata, combattente di gran talento, nobile d'animo, orgogliosa e giudiziosa. E' un'eroina unica. Perfetta quanto l'eroe con cui condivide la scena, Greyfriar.

E poi il rapporto che si sviluppa tra i due è bellissimo e non comune in uno young adult, dove solitamente gli amori sbocciano per improvvisi colpi di fulmine e si consumano rapidamente. Qui è tutto uno scoprirsi pian piano, nel profondo: lei, così fedele alla sua gente e ai suoi doveri e pronta a battersi per i propri ideali, e lui in conflitto con la sua doppia identità che gli da soddisfazioni ma anche dispiaceri. Adele e Greyfriar riusciranno a trovare dei punti in comune, nonostante li separi una grande diversità, e si ritroveranno a non poter più fare a meno uno dell'altra. 


Non gli erano mai piaciuti gli estremi. Lui aveva una missione e un dovere da compiere. Non aveva mai amato né odiato. Ma da quando Adele era entrata nella sua vita, aveva conosciuto la gioia dell'amore.
E anche la disperazione.

Come vi ho già accennato all'inizio, è una storia davvero fuori dal comune. I vampiri non sono né romantici né dediti all'alimentazione animale, bensì esseri freddi, quasi totalmente privi di sentimenti e interessati alla ricchezza e al prestigio personale, al potere e alla gloria, limitandosi ad usare gli esseri umani come schiavi, a trattarli come esseri inferiori e privi di attrattiva per loro, se non alimentare.

La società descritta è affascinante. Gli elementi dello steampunk condiscono di innovazione un romanzo che non è mai banale e che è sempre ricco di avventura e mai statico.
Vi ho persino trovato delle perle di saggezza, delle frasi bellissime che mi hanno fatto riflettere e che sfido voi a scovare.

In definitiva, dichiaro: non potete non leggerlo! Correte subito a procurarvene una copia!
 E' un romanzo che racchiude in sè diversi generi e che sicuramente vi ammalierà. Ha uno stile decisamente superiore a tutti i soliti YA, che non annoia e non delude. 
I protagonisti sono unici e indimenticabili, morirete dalla voglia di approfondire ancora di più la loro conoscenza e quella tenerissima storia che nasce tra loro in maniera graduale e tremendamente romantica!*_*

C'è ancora tanto da scoprire su di loro, soprattutto su Adele, che pare stia rivelando dei segreti poteri da geomante! E poi il senatore Clark, suo promesso sposo, che non sospetta quanto le nasconde la futura sposa e che è intenzionato a iniziare una nuova guerra contro i vampiri e sterminarli tutti.
E poi Cesare e i suoi subdoli piani...
Insomma, tantissima roba bella tutta da leggere!:)))

Voto: 10/10

CONSIGLIATISSIMO!


Ringrazio la casa editrice Sonzogno per avermi dato la possibilità di scoprire e leggere questo magnifico romanzo e continuare a darmela, con il secondo libro della serie che inizio subito:)

Ecco, questa e la cover e, a seguire, le cover della serie originale, compresa l'ultima.


Le cover della serie originale


Per quanto le trovi bellissime quelle originali, anche quelle italiane hanno il loro fascino. Attendo con ansia l'uscita del terzo volume...

Voi cosa ne pensate?










4 commenti:

  1. Io il primo lo ho ancora da leggere in attesa di ispirazione :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari l'ispirazione che cerchi potrebbe venirti da questa recensione...:P
      Io invece vorrei che non mi facessero aspettare troppo per l'uscita del terzo libro, non penso di potercela fare:( sto già divorando il secondo, uff...

      Elimina
    2. Secondo me lo fanno a posta a farci aspettare, io a volte compro le saghe quando sono finite se no devo aspettare mesi e mesi per leggerne i continui oppure rischio e li prendo tutti senza leggerli e li leggo di botto a saga finita però non so mai se mi va bene o male ^_^ comunque appena finisco il libro che sto leggendo lo prendo in mano mi hai convinta :P

      Elimina
    3. Sì, hai ragione, infatti anch'io spesso faccio come te, li raccolgo e li leggo in una volta:)
      Solo che stavolta non ho resistito:(
      Baci!
      Buona lettura, e spero ti possa piacere anche Vampire Empire quanto è piaciuto a me;)

      Elimina

Commentare non costa nulla!:) Lascia pure il tuo commento, sarò felice di risponderti;)